NATO Marduk BildenberG DoNbass

IO COME UNIUS REI, IO CREDO CHE IL PIANETA SIA LA TENDA DELL'UOMO: umanistico, METAFISICO, TEOCRATICO, LIBERALE LAICO, PLURALISTA: ma, non dell'uomo nazista sharia farisei massone, islamico: razzista dogmatico, ecc.. Per me i palestinesi esisterebbero come persone e anche come popolo: se potesse esistere una legittimità giuridica IN TUTTA LA LEGA ARABA! ] [ Durante un recente discorso alla Knesset, la parlamentare del Likud Anat Berko ha osservato, di passaggio, che in arabo non esiste nemmeno la lettera P di Palestina, tanto è vero che il termine è stato importato. Ed ha immediatamente aggiunto: “Ma oggi c’è un’entità palestinese accanto a noi, e noi non ne neghiamo l’esistenza e le tendiamo la mano in pace”. Anat Berko si riferiva al nome che l’imperatore romano Adriano impose al paese nel II secolo e.v., dopo aver debellato la rivolta di Bar Kokhba, nel tentativo di troncare il legame fra i ribelli ebrei e la terra di Giudea. I romani scoprirono che lo storico greco Erodoto aveva usato il termine “Siria-Palestina” (dove Siria deriva da Assiria) per indicare quella che gli ebrei chiamano Terra d’Israele. Il termine “Palestina” derivava dal nome dei Filistei, un popolo di cultura non semitica ma indoeuropea, che era giunto dal mare intorno all’XI secolo a.e.v., si era insediato sulla fascia costiera meridionale e all’epoca di Adriano era scomparso da centinaia di anni. Nel XX secolo, dopo la prima guerra mondiale, il Mandato Britannico decretato dalla Società delle Nazioni per “favorire la nascita di un focolare nazionale ebraico” adottò il nome di Palestina. A quel tempo gli arabi della regione si rifiutavano di accettarlo. Amin al-Husseini si mise a capo dell’Alto Comitato Arabo, non di un Alto Comitato Palestinese. Da questo punto di vista ha perfettamente senso considerare come il nome stesso del paese, che successivamente ha dato il nome al popolo arabo che vi abita, non può nemmeno essere pronunciato correttamente nella lingua di chi reclama diritti di proprietà su di esso. Ma non appena Anat Berko ha parlato, dai banchi della parte avversa sono partiti tweet che, tra insolenze varie, dicevano: “Berko ha sostenuto alla Knesset che, siccome l’arabo non ha la P, allora non esiste alcun popolo palestinese”. In realtà, come abbiamo ricordato, Anat Berko non ha detto “non esiste il popolo palestinese”, ma proprio il contrario. Chi lo ha detto, piuttosto, è Azmi Bishara, il fondatore del partito nazionalista arabo-israeliano Balad, che in un’intervista della fine degli anni ’90 al giornalista Yaron London di Canale 2 disse: “Non credo che ci sia un popolo palestinese, non credo che esista nessuna nazione palestinese. C’è una nazione araba e ho sempre pensato così, non ho cambiato idea. Penso che la nazione palestinese è un’invenzione del colonialismo. Quando mai sono esistiti i palestinesi? Fino alla fine del XIX secolo ‘Palestina’ era la parte meridionale della grande Siria”. (Da: Israel HaYom, 16.2.16)
=================================
C'è QUALCOSA DI IMPOSSIBILE PER UNIUS REI? anche se i Palestinesi non possono avere una identità specifica, e neanche, una legittimità giuridica e storica? QUESTO NON è IMPORTANTE PER ME, IO LI POSSO LEGITTIMARE: in qualsiasi momento, SE LA LEGA ARABA SMETTE DI ESSERE UN OMICIDIO sharia NAZISTA CONTRO, tutto il GENERE UMANO! [ Sbagliato riscrivere il passato, sbagliato negare il presente ] L’identità nazionale arabo-palestinese è un’invenzione recente, ma oggi esiste, Storicamente non esiste un popolo palestinese, ha detto di recente la parlamentare israeliana Anat Berko scatenando un piccolo putiferio. Prima di lei la stessa cosa l’aveva detta la compianta Golda Meir. In effetti si tratta di un tema spesso ripetuto nei decenni scorsi. Lo stesso ex parlamentare arabo-israeliano Azmi Bishara disse in un’intervista: “Non credo che ci sia un popolo palestinese. C’è una nazione araba. La nazione palestinese è un’invenzione del colonialismo. Quando mai sono esistiti i palestinesi?”. Sul piano storico Anat Berko ha ragione: non esisteva nessun popolo palestinese. Il nome “Palestina”, con la lettera P che – come ha ricordato Anat Barko – nell’alfabeto arabo non esiste nemmeno, è stato attribuito al paese dai conquistatori romani riprendendolo dal nome dei Filistei, che non erano nemmeno semiti, al solo scopo di punire gli ebrei. In seguito il nome venne adottato dai cristiani, ma non dagli ebrei. Con la conquista musulmana, venne istituito il “Jund Filastin” (distretto di Palestina), con capitale a Ramle, non a Gerusalemme. A partire dall’XI secolo non era più nemmeno questo. Il nome “Filistin” o “Filastin” veniva usato ogni tanto, ma non connotava una identità nazionale. L’intera area veniva considerata parte di A-Sham, il Levante o Grande Siria (la stessa Sham che compare oggi nella sigla ISIS o Daesh). Nel 1911 due membri di famiglie cristiane crearono il quotidiano Filistin che propugnava l’annessione dell’area alla Grande Siria. La voce “Palestine” dal Petit Larousse Illustré, Parigi, 1924: “Paese della Siria, fra la Fenicia a nord, il Mar Morto a sud, il Mediterraneo a ovest e il deserto di Siria a est, bagnato dal Giordano. E’ una stretta striscia di terra compresa fra il mare e il Libano, attraversata dal Giordano che si getta nel Mar Morto. E’ chiamata anche, nelle sacre Scritture, Terra di Canaan, Terra promessa e Giudea. Oggi è uno stato ebraico custodito dall’Inghilterra. Capitale: Gerusalemme”. Nella Palestina Mandataria solo istituzioni ed enti ebraici usavano il termine “Palestina-E.I.” (dove E.I. stava per Eretz Israel, Terra d’Israele). L’ebraica “Anglo-Palestine Bank” sarebbe poi diventata la Bank Leumi (Banca Nazionale), e il “Palestine Postal Service” sarebbe diventato il servizio postale israeliano. Al contrario, per tutto il periodo del Mandato Britannico gli arabi non chiamavano se stessi palestinesi, e nessuna istituzione araba si definiva palestinese. La loro massima rappresentanza prese il nome di Alto Comitato Arabo, non Alto Comitato Palestinese. Alla testa della lotta contro il sionismo c’erano degli arabi non necessariamente originari della Palestina Mandataria. L’identità che si veniva sviluppando, nella misura in cui si veniva sviluppando, era araba e nient’altro. Il mufti si considerava un leader regionale, non un leader locale. Fawzi Kaoukji, in prima linea nella rivolta contro gli inglesi e contro Israele, era nato da famiglia turcomanna nella città siro-libanese di Tripoli. Ahmad Shuqayri, il primo presidente dell’Olp, era nato da una famiglia libanese emigrata nella Palestina Mandataria, ed era stato persino ambasciatore saudita presso le Nazioni Unite. Lui e i suoi compagni combattevano contro il sionismo per impedire il progetto di uno stato ebraico in Palestina, ma non si definivano palestinesi. Questo stato di cose continuò per decenni anche dopo la nascita di Israele. Dal 1949 al 1967 non ci fu né dominio britannico né dominio israeliano in Cisgiordania e nella striscia di Gaza. In quei due decenni, che non sono storia antica ma assolutamente contemporanea, non si formò nessuna distinta identità palestinese. Le più stabili istituzioni palestinesi furono sponsorizzate dagli stati arabi come parte delle lotte tra di loro. Inutile dire che non venne istituito nessuno stato palestinese. Come mai? Eppure non c’era l’occupazione. Lo stesso re Hussein di Giordania ebbe a dire chiaramente, in quegli anni, che “la Giordania è la Palestina e la Palestina è la Giordania” e che “la Giordania con le sue due parti [a est e a ovest del Giordano] è la patria di tutti i palestinesi”. Francobollo giordano del 1964 ] [ In realtà, il grande catalizzatore per lo sviluppo di un’identità nazionale palestinese indipendente è stata la guerra dei sei giorni del ’67 e la conseguente conquista di Cisgiordana e Gaza da parte di Israele. Il fatto che in passato non esisteva un popolo palestinese non significa che non esista oggi. In effetti, non è affatto chiaro quale sia la differenza tra i giordani, i palestinesi e gli stessi siriani: hanno la stessa lingua, stessa religione, stessa cultura e spesso sono parenti che appartengono allo stesso clan familiare o alla stessa tribù. Ma l’identità è, a volte, una materia elastica. E in ogni caso, si autodefinisce. Vale per i palestinesi di ieri, che non si definivano popolo; vale per quelli di oggi, che invece lo fanno; vale anche per gli ebrei, che si definiscono popolo e i palestinesi dovrebbero farsene una ragione. Secondo logica non vi sarebbe alcun bisogno di uno stato palestinese indipendente. Esiste già la Giordania (creata su una parte della Palestina storica per dare indipendenza agli arabi di Palestina). Ma la soluzione a un unico stato non è adatta né agli ebrei, né ai palestinesi. Tuttavia i capi palestinesi, anche negli ultimi due decenni, hanno fatto di tutto per impedire la creazione di uno stato palestinese. Dunque Anat Berko ha ragione per quanto riguarda il passato. Ma oggi non si deve negare il nazionalismo palestinese, perché chi oggi lo nega si ritroverà in futuro in un (insostenibile) stato bi-nazionale. (Da: YnetNews, 15.2.16)
Il grande spirito russo e il vuoto dell’Occidente ] soltanto il cristianesimo può rappresentare la identità europea, ecco perché, questa UE: di farisei SpA Banche CENTRALI, alto tradimento: signoraggio bancario, relativismo crimini ideologici GENDER DARWINe e di traditori: occulti satanisti della CIA? è destinata al collasso sociale! [ 24.02.2016, 70 anni di ateismo di Stato non sono riusciti a cancellare la fede che custodivano nella propria anima i russi, per i quali secondo Pietrangelo Buttafuoco “la religione è legata all’identità a cui partecipa un intero popolo” e non si tratta di “quello che in parametri occidentali potremmo definire folklore”.
Dopo decenni di ateismo di Stato, la Russia ha visto una rinascita della religione e sono sempre più numerosi i russi che si identificano come cristiani ortodossi. Ma, visti dall'Italia, come vivono la fede i russi rispetto agli occidentali? Sputnik Italia ha raggiunto per una riflessione in merito lo scrittore e giornalista Pietrangelo Buttafuoco.
— Lei ha scritto di una percezione diversa della religione per i russi e gli occidentali. Quali differenze ha notato?
— La differenza è innanzitutto nella coralità e soprattutto nel sapere offrire un'identità a cui partecipa un intero popolo, non quello che in parametri occidentali potremmo definire "folklore". Qui si tratta di un'esperienza vissuta e diidentificazione totale con quello che da sempre ha accompagnato la sensibilità e il percorso del popolo russo, che riesce ad essere non univoco, ma plurale. Basta pensare che nella grande storia dell'identità russa trovano rifugiol'ebraismo e le altre tre grandi religioni universali: la cristiana, l'islamica e quella lamaista tibetana. Quest'ultima ha consegnato alla memoria della storia figure di assoluto rilievo, basti pensare alla percezione che anche in Occidente si è avuta di un personaggio come Ungern Kahn, raccontato con la matita di un grandissimo artista che è Hugo Pratt.
— "La religione per i russi non è una consuetudine, bensì un abito mentale e carnale" ha scritto in un suo recente articolo. Che cosa intende? [ Madonna di Kazan, una delle più celebri icone russe. Сергей Кузнецов L’icona, tesoro della cultura russa ]
— Intendo dire che a differenza dei canoni occidentali, dove la religione è vissuta come un esotismo o al più come una vicenda privata, qualcosa che va a confinare persino con la psicanalisi, la religione nel tratto più specificatamente russo è legata ad un'identità. La religione per i russi è legata a quello che nella letteratura e nella storia abbiamo definito come "componente spirituale" forte, che è riuscita ad essere presente anche a dispetto di immani tragedie.
— Dopo 70 anni di ateismo di Stato, la religione in Russia è rinata. Forse i russi erano assetati di fede, ecco perché vivono così profondamente la religione?
— Certo, anche per questo, ma soprattutto ritengo perché i 70 anni di materialismo scientifico e 70 anni di ateismo di Stato non sono riusciti a cancellare quello che da sempre è custodito nel segreto cuore dell'identità russa. Lo stesso materialismo scientifico e l'ateismo di Stato si ebbe in grandi parti delle popolazioni europee, la DDR soprattutto. Eppure i tedeschi quando vedono crollare il muro di Berlino, non conoscono questo riaffiorare dell'identità spirituale, al modo con cui i russi lo hanno vissuto.
— Lei confronta spesso l'islamofobia alla russofobia. Quali sono i tratti simili di queste due paure dell'Occidente?
— Innanzitutto c'è diffidenza per qualsiasi cosa sia radicata nel sacro o in un forte contenuto culturale spirituale. È l'atteggiamento di difesa del vuoto nei confronti di ciò che è pieno. L'Occidente si è svuotato di qualunque bagaglio spirituale e per questo teme, non sa gestire né reggere il confronto con due potenze spirituali che rappresentano questa pienezza: http://it.sputniknews.com/mondo/20160224/2160815/russia-religione-cristiani-spuruto-russo.html#ixzz416zzKJNL
humanumgenus

KINGDOM UNIVERSAL REI in ISRAEL [ 1 mese fa ] canale cancellato senza motivo: perché google ha detto che, io non dovevo fare un canale youtube aggiuntivo! ] [ NON appena metto in ordine i miei blogspot? se Dio vuole? io esco da internet! ] [ COSì dimostriamo: ai cadaveri cancerogeni; di quei superstiziosi: sodomiti, evoluzionisti islamici: Darwin GEnder sharia culto talmud: JabullOn è Allah Akbar, e ai loro sacerdoti di satana Bush Rothschild BILDENBERG: che sono nella "teschio con le ossa" a fare sempre le cose sporche e ripugnanti: con la MERKEL Anticristo, tutta la MAFIA SPA BANCHE CENTRALI, come il mio potere politico universale non dipende da internet, o dai siti! [ NON appena metto in ordine i miei blogspot? se Dio vuole esco da internet!
humanumgenus

voi siete tutti testimoni: "PER AVERE DENUNCIATO I DELITTI DELLA SHARIA? AdSense: 1. NON MI HA MAI PAGATO; 2. MI HA MINACCIATO; E MI HA BLOCCATO I SITI, con i filtri, PERCHé TUTTE LE VISUALIZZAZIONI SONO FATTE DAI COMPUTER DELLA NSA" ma tutto questo non è un problema per me, cioè dal punto di vista del mio ministero, perché soltanto Dio JHWH vi può rompereilculo!
humanumgenus

USA e i loro LEGA ARABA sono RESPONSABILi di MOSTRARE i loro orrori satanismo sacrifici umani sull'altare di satana, ed ogni ORRORe SHARIA davanti a tutto il MONDO. Afghanistan, decapitati 5 jihadisti Isis. Le teste mozzate esposte sul ciglio della strada
humanumgenus

da noi a 10 anni, le bambine si mettono l'abito bianco della sposa per fare la PRIMA COMUNIONE MISTICA, ma con gli islamici le bambine si mettono l'abito della sposa PER TROMBARE! SALMAN TU SEI UN LURIDO PORCO!
humanumgenus

RUSSIA CINA ] NON ESISTE IN USA un uomo del valore di MORALE di PUTIN! ed io posso fare sbriciolare la Amministrazione USA in qualsiasi momento io volessi farlo!
================
CHE DIGNITà E SENSO DELLA GIUSTIZIA è RIMASTO NELLA COMUNITà INTERNAZIONALE? USA, UE, Turchia e Canada DICHIARANO CHE LA RUSSIA NON PUò REAGIRE A SANZIONI IMMOTIVATI CRIMINALI, DATO CHE LORO HANNO FATTO IL GOLPE IN MAIDAN KIEV E IL POGROM NEL DONBASS! VOI SIETE TUTTI TESTIMONI, ORMAI LA GUERRA MONDIALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE! appoggiano l'Ucraina al Wto contro le sanzioni della Russia, 24.02.2016. Al consiglio generale dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (Wto) Kiev ha ottenuto il sostegno di USA, UE, Turchia e Canada in merito alle restrizioni commerciali di risposta introdotte dalla Russia, ha scritto la rappresentante dell'Ucraina nell'organizzazione Natalia Mykolskaya nel suo microblog su Twitter. "E' stata presentata la dichiarazione dell'Ucraina al consiglio generale del Wto. Il documento è sostenuto da Turchia, Unione Europea, Stati Uniti, Canada. La parte russa non ha fornito alcuna spiegazione ragionevole," — ha scritto la Mykolskaya, segnala "RIA Novosti". A partire dal 1° gennaio la Russia ha introdotto l'embargo agroalimentare contro l'Ucraina come agli Paesi che sostengono le sanzioni contro la Russia. A questo proposito Kiev aveva dichiarato di valutare un ricorso presso il Wto contro la Russia. Allo stesso tempo l'Ucraina ha introdotto sanzioni di risposta contro Mosca su alcuni prodotti fino al 5 agosto, o fino a quando l'embargo agroalimentare contro Kiev verrà annullato. http://it.sputniknews.com/economia/20160224/2161072/Commercio.html#ixzz416lmdOYD
LorenzoJHWH Unius REI

VA TUTTO NELLA DIREZIONE PEGGIORE! MA NOI IN ITALIA E IN TUTTO IL NWO ABBIAMO SOLTANTO, DEI MASSONI E DEI SATANISTI SOTTO MENTITE SPOGLIE! 24.02.2016. Amnesty International avanza dubbi sugli accordi commerciali di fornitura di armi tra Italia e Arabia Saudita. Secondo Amnesty International, riporta l'agenzia di stampa Agi, c'è "preoccupazione" per il modo in cui l'Italia ha gestito la questione dell'esportazione di armi.
Nel corso del 2015 e all'inizio del 2016, ricorda il rapporto dell'organizzazione, "sono stati trasferiti bombe e sistemi militari dall'Italia all'Arabia Saudita, attualmente impegnata in un'azione militare in Yemen, nel quadro di un conflitto caratterizzato da attacchi indiscriminati contro le infrastrutture civili (a cominciare dalle strutture sanitarie e dalle scuole)". Il governo di Riad, rileva Amnesty, "è responsabile di gravi violazioni dei diritti umani, circostanza che dovrebbe da sola comportare — secondo una legge italiana, la n.185 del 1990 — il divieto di "esportazione e transito di materiali di armamento".
Ma per l'esecutivo italiano, riferisce il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, "è tutto regolare". Il rapporto di Amnesty International è un chiaro segnale che tra gli osservatori internazionali aumentano le perplessità sull'alleanza tra l'Occidente e l'Arabia Saudita, che dietro il sipario dorato dei petrodollari, mostra al suo interno una gestione sprezzante dei più elementari diritti umani, quando addirittura crudele. Ma le perplessità si vincono facilmente con i petrodollari, anche all'interno di scenari attraversati da venti di guerra sempre più allarmanti.
L’Arabia Saudita ha l’atomica
Putin pronto alla terza guerra mondiale se l'Arabia Saudita invade la Siria
Assad mette in guardia Turchia e Arabia Saudita dall'invasione in Siria: http://it.sputniknews.com/italia/20160224/2161424/rapporti-italia-arabia-saudita.html#ixzz416kjNSNv
LorenzoJHWH Unius REI

QUESTA NON è PROSTITUZIONE E PEDOFILIA? CERTO CHE LO è! non sa da fare! ] [ 24.02.2016 Uno studente di Mosca, diventato il visitatore numero 100mila di un sito che vende armi per giochi da computer, ha vinto un mese di convivenza con un'attrice porno in uno degli alberghi della capitale. E' un regalo in occasione del Giorno dei difensori della Patria, segnala “LIFEnews”. http://it.sputniknews.com/mondo/20160224/2158320/Mosca-Porno-Pc-Premio-Makarova.html#ixzz416jnnKQf
LorenzoJHWH Unius REI

QUESTO è ALTO TRADIMENTO! DOBBIAMO DISTRUGGERE IMMEDIATAMENTE LA NATO! PERCHé HA RAGIONE BERLUSCONI CHE HA DETTO:" I POTERI OSCURI E LA FINANZA INTERNAZIONALE HANNO FATTO CADERE IL MIO GOVERNO!"quindi: IO PRETENDO LA SOVRANITà MONETARIA EUROPEA E LA SCISSIONE DELLA EUROPA DALLA NATO! Italy Would Help Israel Mend Relations With U.S. Date 2010. Classification TOP SECRET//COMINT//ORCON/REL TO USA, FVEY WikiLeaks Synopsis Intercepted communication between Italian PM Berlusconi and Israeli PM Netanyahu show that Berlusconi promised to assist helping Israel in mending damaged relationship with the U.S.
Original NSA text: Italy Would Help Israel Mend Relations With U.S. (TS//SI//OC/REL TO USA, FVEY) (TS//SI//OC/REL TO USA, FVEY) Israel has reached out to Europe, including Italy, for help in smoothing out the current rift in its relations with the United States, according to Italian diplomatic reporting of 13 March. Speaking with Italian Prime Minister (PM) Silvio Berlusconi, Israeli PM Binyamin Netanyahu insisted that the trigger for the dispute--Israel's decision to build 1,600 homes in contested East Jerusalem--was totally in keeping with national policy dating back to the administration of Golda Meir, and blamed this mishandling on a government official with poor political sensitivity. The objective now, Netanyahu said, is to keep the Palestinians from using this issue as a pretext to block a resumption of talks or to advance unrealistic claims that could risk sinking the peace negotiations altogether. Continuing, he asserted that the tension has only been heightened by the absence of direct contact between himself and the U.S. President. In response, Berlusconi promised to put Italy at Israel's disposal in helping mend the latter's ties with Washington. Other Israeli officials, meanwhile, believed that this tiff goes far beyond merely the question of the construction plans, marking instead the lowest point in U.S.-Israeli relations in memory.
SCS, Unconventional Italian leadership. 3/79/37-10, 161635Z; 3/OO/506688-10, 171833Z
European Leaders Hold Berlusconi Accountable on Italian Financial Situation Date 2011
Classification TOP SECRET//COMINT//NOFORN WikiLeaks Synopsis. Intercepted communication of Berlusconi's personal advisor on international relations, Valentino Valentini, describes concerns on the Italian financial crisis expressed by French President Sarkozy and German Chancellor Merkel to the Italian Prime Minister, and show that they pressured Berlusconi to take action. Original NSA text: European Leaders Hold Berlusconi Accountable on Italian Financial Situation (TS//SI//NF) (TS//SI//NF) A 22 October meeting attended by German Chancellor Angela Merkel, French President Nicolas Sarkozy, and Italian Prime Minister (PM) Silvio Berlusconi was later described by the Italian's personal adviser on international relations, Valentino Valentini, as tense and very harsh toward the Rome government. Merkel and Sarkozy, evidently brooking no excuses with respect to Italy's current predicament, pressured the PM to announce strong, concrete palliatives and then to implement them in order to show that his government is serious about its debt problem. Sarkozy was said to have told Berlusconi that while the latter's claims about the solidity of the Italian banking system may be true in theory, financial institutions there could soon "pop" like the cork in a champagne bottle, that "words are no longer enough," and that Berlusconi must now "make decisions." Also on the 24th, Valentini indicated that EU Council President Herman Van Rompuy had urged Italy to undertake policies aimed at reducing the impression within the EU that the country is weighed down with an enormous debt at a moment in time when it also is struggling with low productivity and showing little dynamism. In Van Rompuy's opinion, Spain is the model that Italy should now be seeking to emulate. Unconventional Italian leadership Z-3/OO/550156-11, 251344Z
LorenzoJHWH Unius REI

a questo punto non ci rimane che dichiarare guerra alla ARABIA SAUDITA! Il Cairo, una possibile vendetta all'origine del delitto Giulio Regeni. Ipotesi omicidio premeditato per motivi personali. Gentiloni, piste evocate dal Cairo improbabili
LorenzoJHWH Unius REI

TUTTE STRONZATE! QUELLE ISOLE, EX-GIAPPONESI, SONO STRATEGICHE IN UN IMMINENTE SCENARIO DI CONFLITTO MONDIALE NUCLEARE! UN TEMPO GLI USA MASCHERAVANO MEGLIO IL LORO SATANISMO (CHIESE DI SATANA): SPA IDEOLOGICO BANCHE CENTRALI ROTHSCHILD FARISEI TALMUD, PERCHé, HITLER ERA IL NAZISTA, MA, OGGI, I NAZISTI SONO LA SHARIA LEGA ARABA: CIOè, I LORO MAOMETTANI ASSASSINI: GALASSIA JIHADISTA, tutti i loro ALLEATI: tutti i PUGNALATORI di Occidente, martiri cristiani e pugnalatori di ISRAELE, COSA GLI USA SPERANO DI POTER CONTINUARE A MASCHERARE: ancora? L'ASPETTO PUBBLICISTICO DI PROPAGANDA NATO CIA? SE LO METTESSERO NEL GENDER Sodoma, insieme a tutte le loro violazioni DEL DIRITTO INTERNAZIONALE! Usa-Giappone, Obama chiede ad Abe di non recarsi in visita in Russia a maggio, 24.02.2016 Lo ha riferito l’agenzia di stampa Kyodo, citando delle fonti: la richiesta statunitense per tentare di isolare Mosca viste le differenti gestioni della crisi in Siria e in Ucraina. http://it.sputniknews.com/mondo/20160224/2156613/usa-giappone-obama-chiede-ad-abe-di-non-andare-in-russia-ma-abe-rifiuta.html#ixzz415gjJbPp
LorenzoJHWH Unius REI

Vertenze tra Russia e Ucraina ammontano complessivamente a 100 miliardi $ [ QUESTO GOLPE E POGROM DONBASS, è UN ALTRO DELITTO DI SATANISMO IDEOLOGICO DELLA NATO: CHE GRIDA VENDETTA AL TRONO DI DIO! ] [ http://it.sputniknews.com/videoclub/20160224/2157048/23-febbraio.html#ixzz415fqkQsA
LorenzoJHWH Unius REI

il concetto di famiglia, può non essere necessariamente vincolato al concetto di matrimonio (diritto naturale)! PERCHé, SE CIò FOSSE? POI, I GAY NON POTREBBERO MAI AVERE UNA LORO FAMIGLIA legittima! ora, questa mia enome concessione (diritto civile), è donata a tutti i gay del mondo, soltanto, dietro la formale rinuncia mondiale di condanna della IDEOLOGIA DEL GENDER, che è anche una condanna della pubblicistica omosessuale, sotto ogni forma pubblicitaria! quindi, LO STATO NON INVITA, formalmente, I GIOVANI A REALIZZARSI SESSUALMENTE E SOCIALMENTE NEL PROFILO OMOSESSUALE!
LorenzoJHWH Unius REI

SORRY Salman Rushdie DOVE SEI? sorry, noi FISSIAMO UN APPUNTAMENTO NOI DUE, tutti soli soletti? SORRY, MA IO DEVO PAGARE IL MUTUO, PERCHé ROTHSCHILD SPA: IL DIO CHE CREA IL DENARO DAL NULLA? LUI MI RICATTA ANCORA! ] QUESTI ISLAMICI SONO TUTTI MANIACI SHARIA PAZZI! FACCIAMO UNA GUERRA MONDIALE CONTRO LA LEGA ARABA: ED AMMAZZIAMOLI TUTTI, PRIMA CHE SIANO LORO AD AMMAZZARE TUTTI NOI! [ Salman Rushdie resta nel mirino, aggiunti 600mila dollari alla sua taglia. ( 23/02/2016, colpito nel 1989 dalla famosa fatwa dell'ayatollah Ruhollah Khomeini in cui si definiva un dovere religioso per i musulmani ucciderlo. La somma - ha riferito l'agenzia di stampa semiufficiale iraniana Fars - è stata raccolta in occasione dell'anniversario della fatwa durante una fiera dei media a Teheran. Il caso Rushdie continua a far discutere nella Repubblica islamica. A nulla servì il tentativo nel 1998 dell'ex presidente riformista, Mohammad Khatami, di dichiarare nulla la fatwa. Alcune autorità religiose, infatti, dichiararono che solo Khomeini avrebbe potuto ritirare l'editto religioso. Il suo successore, l'attuale Guida Suprema Ali Khamenei, stabilì nel 2005 che la fatwa era ancora valida, definendo Rushdie un "apostata". Già allora c'erano 2,7 milioni di dollari sulla testa di Rushdie, messi a disposizione dalla Fondazione '15 Khordad', che poi nel 2012 incrementò la taglia a 3,3 milioni di dollari. Il nuovo denaro raccolto durante la fiera, messo a disposizione da 40 organi di stampa (la Fars ha contribuito con 30mila dollari) fa salire la taglia a quasi 4 milioni di dollari. Rushdie, che attualmente vive negli Usa, è stato colpito nel 1989 da una fatwa cui si definiva un dovere religioso di ogni singolo musulmano l'eliminazione dello scrittore e di tutti coloro che lo avevano aiutato nella pubblicazione di 'Versetti satanici'. La fatwa aveva costretto lo scrittore a nascondersi, spingendo il governo britannico a porlo sotto la protezione della polizia. Negli ultimi anni, l'autore ha preso parte a molti eventi pubblici, anche se a volte le sue partecipazioni sono state cancellate all'ultimo. Ad ottobre l'Iran non ha partecipato alla Fiera internazionale del libro di Francoforte a causa della decisione degli organizzatori di affidare a Rushdie il discorso di apertura.
LorenzoJHWH Unius REI

senza un valido motivo? COME SENZA UN VALIDO MOTIVO? è PER COLPA DEI MASSONI MERKEL, E DELLE SPA BANCHE CENTRALI: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE: DI RUBATO SIGNORAGGIO BANCARIO, E DEI LORO COMPLICI SHARIA DELLA LEGA ARABA? GLI USA HANNO PRESO IL GENERE UMANO PER IL COLLO, COME SI PUò PRENDERE PER IL COLLO UNA GALLINA! Pubblicato il: 24/02/2016 "Come abbiamo detto in passato, non intraprendiamo nessuna attività di intelligence all'estero senza un motivo specifico e valido per la sicurezza nazionale. Questo si applica ai cittadini ordinari ed ai leader mondiali".
LorenzoJHWH Unius REI

E NON CREDO CHE QUALCUNO POSSA FAR PASSARE LE SCIE CHIMICHE, E I TERREMOTI ARTIFICIALI, COME UNA BUFALA! E DIETRO TUTTO QUESTO C'è LA INGEGNERIA GENETICA: dei farisei satanisti massoni delle BANCHE CENTRaLI, CHE METTERà NELLE MANI di: SpA MONSANTO, IL DIRITTO SULLA PROPRIETà DELLA VITA SU tutto QUESTO PIANETA! ] [ Romina Power contro le scie chimiche: L'Italia si sta lasciando avvelenare: 23/02/2016 "Mi meraviglio di come l'Italia si stia lasciando avvelenare dalle scie chimiche. Era un paese meraviglioso!". E' bastato questo tweet a Romina Power per scatenare la polemica sui social. L'ex signora Carrisi, che proprio alle teorie complottiste legate alle scie chimiche aveva dedicato la canzone 'Un Messaggio', ha spiazzato i suoi follower ... STRAGE DA TERREMOTO ARTIFICIALE DEL 6 APRILE 2009 http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/laquila-strage-da-terremoto-artificiale.html
LorenzoJHWH Unius REI

QUESTO è ALTO TRADIMENTO! 1. Berlusconi intercettato, Washington: "Non monitoriamo senza un valido motivo" 2. Nuove rivelazioni di Wikileaks, spiate telefonate Merkel-Ban [ l'unico VALIDO MOTIVO è CHE SIAMO DIVENTATI UNA PREDA DEGLI USA! ] RUSSIA E CINA I NOSTRI NEMICI? LA LEGA ARABA è IL NOSTRO NEMICO, E I LORO ALLEATI: USURAI SPA FED, SATANISTI FARISEI MASSONI CHE DISTRUGGERANNO LA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA E CHE GIà LO STANNO FACENDO!!
LorenzoJHWH Unius REI
 (modificato)
IO SONO IL PADRE, E MI RIFIUTO CHE LO STATO MI DEBBA CHIAMARE GENITORE N.1, E POI, LA CAGNA DIVENTA, il GENITORE N.3, E POI HANNO RAGIONE GLI ISLAMICI A FARE: POLIGAMIA E PEDOFILIA: bomba democrafica tuttoinculo a tutti gli infedeli come MERKEL ed OBAMA GENDER, ANCHE PERCHé, SE SI ABBATTE IL CONCETTO DELLA LEGGE NATURALE: crolla l'impianto etico della società, e NESSUNO PUò IMPEDIRE A QUALCUNO DI SPOSARE IL SUO CANE! Roma, 2 feb. Botta e risposta tra Vladimir Luxuria e Giorgia Meloni. "Auguri e figli trans!" aveva scritto su twitter Luxuria commentando l'annunciata gravidanza della leader di FdI, che ha ribattuto: "Se anche mio figlio fosse gay, trans, bisex, trisex, quadrisex, lo amerei come qualunque madre ama suo figlio, ma continuerei a essere contraria alle adozioni da parte delle coppie omosessuali". Giorgia Meloni ha definito, quello di Luxuria, il "secondo commento cretino sul mio conto": il primo, ha spiegato la parlamentare, "lo ha fatto qualche mese fa dicendo "spero che i bambini delle famiglie eterosessuali non vengano abbandonati come ha fatto il padre con la Meloni". A queste parole, la leader di Fdi ha ribattuto: "Proprio perché so cosa vuol dire crescere senza uno dei genitori, non stabilirei mai per legge che un bambino possa crescere senza uno dei genitori".
LorenzoJHWH Unius REI

Vladimir Luxuria, LEI HA GIà UN NOME CHE è UN DELITTO CONTRO L'ETICA CIVILE! QUESTE PERSONE, NON SONO CONSAPEVOLI DI ESSERE DIVENTATI PEGGIO DELLE BRIGATE ROSSE, in quanto, SOVVERTITORI DELL'ORDINE SOCIALE, NEL MOMENTO IN CUI LE LORO LEGITTIME ISTANZE SONO DIVENTATE UNA IDEOLOGIA: siamo tutti terrorizzati, perché quì non si tratta più DI RICONOSCERE QUALCOSA A QUALCUNO, ma, QUì SI TRATTA DI TOGLIERE L'ELEMENTO VITALE A TUTTI: se QUALCUNO è CONSAPEVOLE: DI COSA SIGNIFICA: IDEOLOGIA dell'Anticristo, e che: poi siamo loro i favorevoli a costruire le moschee e a diffondere il sharia NAZISMO ISLAMICO QUESTA LA DICE LUNGA Sia, su COME siano LORO IL PROBLEMA DEMONIACO: E su COSA SIGNIFICA PER LORO IL CONCETTO DEI DIRITTI UMANI PORNOCRATICI! Roma, 23 feb. "Sono talmente stufa di dover dipendere dai partiti che dico che dovremmo fondarlo noi un partito arcobaleno. Facciamo un partito arcobaleno e questa volta in quel posto glielo mettiamo noi". A lanciare la proposta è Vladimir Luxuria, che ai microfoni di Radio Cusano Campus spiega: "Perché doverci sempre fidare delle promesse e poi doverci accontentare di diritti annacquati? Il partito arcobaleno si fonderebbe sull'uguaglianza, si batterebbe per i diritti civili, per l'educazione sessuale nelle scuole, contro l'omofobia.
LorenzoJHWH Unius REI

LA LEGA ARABA SHARIA è DIVENTATA UN NAZISMO, TOTALITARISMO DOGMATICO, VIOLATORE DEI DIRITTI UMANI FONDAMENTALI E IMPERIaLISMO SOFFOCANTE, TUTTO CIò che è IMPOSSIBILE, PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO, ED è QUESTO IL VERO PROBLEMA, DEI NOSTRI BRAVI MUSULMANI OCCIDENTALI, tutti traditori nel momento in cui anche loro non condannano la sharia, CHE, IO NON ACCUSO, PER SE STESSI: dato che il sistema tecnocratico massonico ha deciso di islamizzarci e di ucciderci tutti! ] [ Milano, 24 feb. "La Consulta ha bocciato la nostra legge che regolamentava la costruzione di nuove moschee. La sinistra esulta: Allah Akbar". A scriverlo sul suo profilo Twitter, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni ... legge regionale lombarda che normava la costruzione di nuovi edifici di culto, imponendo regole chiare, controlli, e dando anche ai cittadini residenti la possibilità di esprimersi a riguardo, rappresenta l'ennesima ingerenza politica di Roma, e del governo Renzi (mai eletto dal popolo), nei confronti di chi, democraticamente eletto come il governatore Maroni, cerca solo di tutelare il proprio territorio e raccogliere le istanze dei suoi cittadini". E' stato il commento di Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e segretario della Lega Lombarda.
LorenzoJHWH Unius REI
LorenzoJHWH Unius REI21 ore fa
è OTTIMA QUESTA QUESTA cessazione delle ostilità: PER I SIRIANI! MA, QUESTO è LOGICO ED è ANCHE semplice: TUTTI I FINTI CITTADINI SIRIANI TROVATI, GLI JIHADISTI? INTERNAZIONALE ISLAMICA? DEVONO ESSERE FUCILATI: IMMEDIATAMENTE, POI SPAREMO IN TESTA AD ERDOGAN E SALMAN CHE LI HANNO MANDATI!! L'agenzia governativa Sana cita una fonte del ministero degli Esteri secondo la quale "la Siria accetta la cessazione delle ostilità" a condizione di potere "proseguire gli sforzi militari anti-terrorismo contro l'Isis, il Fronte al Nusra e le altre organizzazioni terroristiche ad essi legate e legate ad Al Qaida, in linea con la dichiarazione russo-americana".
SimonSkrlec
SimonSkrlec1 mese fa
Marduk drumming. Enjoy:) https://youtu.be/UB-y9Xu5xv8
LorenzoJHWH Unius REI

+SimonSkrlec SimonSkrlec 1 mese fa ] [ Marduk drumming. Enjoy:) https://youtu.be/UB-y9Xu5xv8 Drugs and Drums - Funny drum Fails part1 . Droga e Marduk - Frontschwein (2015 new album) - Black metal drum cover by Simon. su tutti i miei canali tu hai messo la tua pubblicità intenzionalmente! MA A TUTT'OGGI? IO NON HO TROVATO UN SOLO SATANISTA, CHE MI HA VOLUTO DIRE, PERCHé SATANA è BUONO PER LUI! e se a me fa schifo la tua arte? Potresti anche pensare che la tua arte è schifosa? inoltre, TU NON PUOI PORTARE LE PERSONE AL DEMONIO: Marduk Belzebull Satana, JaBullOn, Lilit, astarte, ecc.. per non diventare un criminale ideologico sociale: come un sacerdote di satana dentro la CIA e la NATO! certo, Per AIPAC Trilaterale, Bildenberg, NEOCONS, Bush 322 Kerry Rothschild, il GUFO dio al Bohemian GROVE, SpA FED, spa FMI, tutto 666 NWO Spa Morgellon, e spa Monsanto gmos A.I.: agenda goyim farisei massoni talmud Kabbalah: poteri occulti ed esoterici, a Sodoma Darwin GENDER, per uccidere ISRAELE? tu potrai andare anche bene per loro, cioè: all'inferno insieme a loro: i demoni che stanno veneNdo a prenderti in questa imminente TERZA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, CHE IO FARò SCOPPIARE ADESSO PER COLPA TUA!
LorenzoJHWH Unius REI

USA BUSH SPA FED NWO ] ti metterò un tubo di metano nel culo e ti darò fuoco! by christians martyrs
ALLELUIA ] [ Belzebull Carlo principe PIPISTRELLO di Galles SHARIA, Marduk Belzebull Satana, JaBullOn è NUOVO Dio occidente Satana
 https://plus.google.com/u/0/100700898375986556702 everyone is a zombie 21:44 PARLA INGLESE https://translate.google.it egoista ritardato stronzo conformista fascista ] ANSWER [ allah akbar] [Jezebel sharia, QUEEN ELIZABETH UK, WHY, Your PHARISEES SPA, FED, SPA CENTRAL BANKS: satanic Talmud KABBALAH, ROTHSCHILD, SPA BANK OF ENGLAND, THEY HAVE LEFT TO SURVIVE, OWN, YOUR demonic MONARCHIA masonic: l 'antichrist? Elizabeth II is the Queen of the United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland. BUT, THEY SHOULD BE ALMIGHTY GOD, TO PREVENT YOUR CURSE: CONSTITUTIONAL HIGH TREASON: bankING seigniorage, that your all FAILS, never DESPERATELY END ONE DAY!
allah akbar ] [ GEZABELE sharia, ELISABETTA REGINA UK, PERCHé, I tuoi FARISEI SPA, FED, SPA BANChE CENTRALI: SATANISMO TALMUD KABBALAH, ROTHSCHILD, SPA BANCA D'INGHILTERRA, LORO HANNO LASCIATO SOPRAVVIVERE, PROPRIO, LA TUA DEMONIACA MONARCHIA massonica: l'anticristo? Elisabetta II è la regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. MA, LORO DOVREBBERO ESSERE DIO ONNIPOTENTE, PER IMPEDIRE CHE LA TUA MALEDIZIONE: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE: signoraggio bancario, che, il tuo tutto NON DOVESSE, mai FINIRE TRAGICAMENTE UN GIORNO!

Prime Minister Benjamin Netanyahu -- è indispensabile ora, rimuovere tutte le sanzioni contro, la Russia, e fare una coalizione mondiale, per ottenere: il genocidio della LEGA ARABA.. bisogna dare 10 giorni di tempo: a tutte le Nazioni islamiche, affinché possano condannare la Sharia, e possano: annunciare lo Stato Laico
https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
https://www.facebook.com/Netanyahu -- non credo che, qualcuno dovrebbe avere paura di un ministro di Dio: pacifico, come me, perché, il fatto, che, mi segue il 50% dell'Inferno, insieme a tutto: il Regno di Dio, questo non dovrebbe essere un dettaglio troppo importante.. anche se: io credo: che: è importante per: Bush 322 LaVey culto NWO 666 Talmud Rothschild, infatti, per realizzare il loro regno di satana sulla terra? dovranno aspettare ancora! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion 
no! this dirty work against ISIS sharia nazi, it must do the Arab League sharia nazi: alone! ] otherwise, every Muslim will become a terrorist sharia, very soon! ] [September 5, 2014,] [Appeal of the United States for an international coalition against ISIS]
no! questo lavoro sporco, contro ISIS sharia, lo deve fare la LEGA ARABA sharia: da sola! ] diversamente, ogni musulmano diventerà un terrorista! ] [ 5 settembre 2014, ] [ Appello degli Stati Uniti per una coalizione internazionale contro ISIS ] Il segretario di Stato USA John Kerry ha invitato la NATO a costruire una coalizione internazionale contro il gruppo fondamentalista Stato Islamico, che ha conquistato una vasta area di territori nel nord dell'Iraq e in Siria.
Lo ha affermato durante il vertice dell'Alleanza Atlantica in Galles.
In precedenza il segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen aveva accolto con favore l'assistenza fornita all'Iraq da alcuni Paesi alleati e dagli Stati Uniti, che hanno condotto diversi attacchi aerei sulle posizioni di ISIS, così come hanno dato assistenza umanitaria ai rifugiati.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_05/Appello-degli-Stati-Uniti-per-una-coalizione-internazionale-contro-ISIS-1075/
    Marijuana could keep PTSD in check, study suggests
A chemical found in marijuana may help people cope with post-traumatic stress disorder, according to a new Israeli study on rats. Being reminded of a traumatic event often re-traumatizes people. A loud car alarm, for example, could lead to new PTSD symptoms...
By Andrew Tobin
September 5, 2014
5:42 pm
Maybe we can split the difference?
From a pure medical point of view, there is a clear difference between 80% and 90% and 100% on the universal quality of care scale. Even if the patients don't feel the difference, the doctors know that they have done a better job.
By Nahum Kovalski 
September 5, 2014
1:39 pm
World's smallest GPS chip makes wearables more wearable
If tech-rich wearables are ever going to win widespread acceptance, the components that enable them to communicate with servers and access data will have to be tiny. When the equipment is embedded in a tablet or a smartphone, no one notices -- but...
By David Shamah
September 5, 2014
12:54 pm
Wix founders invest in crowdfunding site give2gether
Coming off a hugely successful IPO last year, the founders of Israel-based website builder tool provider Wix.com are giving back to the community -- in the form of an investment in give2gether, the crowdfunding platform for non-profit organizations. Wix...
By David Shamah
September 5, 2014
4:44 am
If kids repeat words, they learn more, research shows
New Israeli research suggests that having young children repeat important words during reading may greatly improve their ability to remember them, findings that coincide with the start of a new school year. In a small, yet-unpublished study, 5-year-old children remembered...
By Andrew Tobin
September 5, 2014
12:26 am
Jordanian minister downplays Israeli role in large gas deal
Rebuffing suggestions of improved ties with israel, Jordan's Energy and Mineral Resources Minister noted Thursday that an estimated $15 billion gas deal announced Wednesday is not between the Israeli and Jordanian governments, but was rather forged between the Hashemite kingdom's...
By Marissa Newman
September 4, 2014
10:59 pm
West Nile virus detected in northern Israel
Mosquitoes carrying the West Nile virus were found in areas of northern Israel on Thursday, Israel Radio reported. The strain was detected in Kiryat Ata, Kiryat Bialik, Kfar Tavor, and Nahal Hilazon in the Galilee. The Environmental Protection Ministry has advised local authorities on...
By Times of Israel staff 
Read more: The Times of Israel | News from Israel, the Middle East and the Jewish World http://www.timesofisrael.com/#ixzz3CTujkXDO
Follow us: @timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook
Ya'alon: Cutting defense budget will haunt Israel
Defense minister says country's security may be seriously compromised if government halts investment in military
By Times of Israel staff     Shin Bet sources: 10 Israeli Arabs joined Islamic State
A playground in the Jerusalem neighborhood of Pisgat Ze'ev (Photo credit: Kobi Gideon/Flash90)
Bullets fired from E. Jerusalem found in home, car
Police investigating Pisgat Ze'ev shooting, believed to have been carried out by gunmen in Shuafat refugee camp
By Times of Israel staff     
Illustrative photo of an ambulance (photo credit: Yaakov Naumi/Flash90)
Toddler dies after being forgotten in car
Two-year-old, who was taken out of vehicle in Yehud without a pulse, suffered severe heat stroke
By Times of Israel staff     
Prime Minister Benjamin Netanyahu boards a plane to Russia on Tuesday, May 14, 2013. (photo credit: Kobi Gideon/GPO/Flash90)
State to drop graft probe against prime minister
Attorney general accepts police recommendation not to pursue case against Netanyahu over suspicions of double billing for travel
By Justin Jalil     
A mosquito (illustrative photo credit: CC-BY 2.0 hofluk, Flickr)
West Nile virus detected in northern Israel
Mosquito carriers found in four Galilee towns of Kiryat Ata, Kiryat Bialik, Kfar Tavor, and Nahal Hilazon
By Times of Israel staff     
School children wave the Israeli flag as they sit in their school playground in front of a dividing barrier put up by the Beit Shemesh municipality, September 02, 2014. Graffiti reads "Separation barrier, a disgrace to Zionism" . (photo credit: Nati Shohat/Flash90)
Beit Shemesh municipality removes wall between secular, Haredi students
Court rules it does not have the jurisdiction to force ultra-Orthodox out of secular school's facilities; Education Ministry mulls further court action
By Marissa Newman     
Daniel Tragerman (photo credit: Courtesy)
Parents of Daniel Tragerman urge Ban to denounce Hamas war crimes
In letter to UN chief, family of 4-year-old killed by mortar shell at Nahal Oz complains Gaza probe won't check into terrorists' use of schools, hospitals
Read more: The Times of Israel | News from Israel, the Middle East and the Jewish World http://www.timesofisrael.com/#ixzz3CTvPUreF
Follow us: @timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook
    Bennett said to be preparing Jewish Home to form gov't
Far-reaching changes in party's legislation would diminish the national religious focus to increase votes
By Stuart Winer
If kids repeat words, they learn more, research shows
5-year-olds remember up to twice as many words if they say them aloud, Israeli study finds
By Andrew Tobin
Jerusalem approves plan to build 2,200 homes for Arabs
Mayor Barkat and allies push measure through committee over vociferous opposition from right-wing council members
Read more: The Times of Israel | News from Israel, the Middle East and the Jewish World http://www.timesofisrael.com/#ixzz3CTvDcTG2
Follow us: @timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook
"Hillary Clinton: L'Isil è roba nostra, ma ci è sfuggita di mano"
http://popoffquotidiano.it/2014/08/11/hillary-clinton-lisil-e-roba-nostra-ma-ci-e-sfuggito-di-mano/

Paolo Arena · Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Qui l'intervista completa rilasciata da Hillary Clinton al The Atlantic:
http://www.theatlantic.com/international/archive/2014/08/hillary-clinton-failure-to-help-syrian-rebels-led-to-the-rise-of-isis/375832/
==========================
tutta la truffa occidentale NATO, la tregua non è ancor iniziata, ma, le sanzioni contro la Russia sono partite! DOVE SONO LE INCHIESTE SUI CECCHINI DELLA CIA CHE HANNO UCCISO 100 PERSONE A MAIDAN, E CHE HANNO AVVIATO UN GOLPE BILDENBERG IN UCRAINA? TUTTE LE NOSTRE VITE SONO STATE VENDUTE A ROTHSCHILD INSIEME AL NOSTRO SIGNORAGGIO BANCARIO!
Roberto Bagnasco ---  LE TUE INFORMAZIONI SONO DISTORTE! 1. RUSSI E CINESI SONO ALLEATI! 2. IL LORO REGIME è VISIBILE, ma, il nostro regime bildenberg è occulto, ed esoterico, è il sistema massonico: Bildenberg Rothschild, senza sovranità monetaria! Tutta la Ucraina deve essere indipendente ed autonoma, una Nazione cuscinetto tra, NATO e Russia! Democrazia significa il potere è del popolo, e il Popolo del Dombass, ha espresso il suo volere costituzionale nell'urna, ma, Mogherini è andata a sterminarli, con l'esercito, che, questo è proibito dalle convenzioni internazionali! Poiché in Ucrina c'è la guerra civile, poi, è sparita la fiducia reciproca, quindi, la Regione autonoma del Dombass, della confederazione Ucraina, deve avere un suo esercito indipendente e sovrano, perché, i satanisti massoni UE USA NATO CIA, stanno lavorando bene per realizzare la terza guerra mondiale, in cui tutti gli allattati stupidi, dal: NetWork satellite TV, monopolio Illuminati, come te? moriranno! Infatti, il sistema usurocratico di Rothschild, se non realizza 5miliardi di morti poi, i popoli soffocati dalla usura di Stato faranno le rivoluzioni! E POI LO SANNO TUTTI I MONETARISTI COME GIACINTO AURITI, SENZA IMMANI DISTRUZIONI DI UNA GUERRA MONDIALE NON SI ESCE DALLA RECESSIONE ECONOMICA, PERCHé HANNO STAMPATO DENARO FALSO, DERIVATI, BOLLE FINAZIARIE, PER PIù DI 100 VOLTE IL PRODOTTO INTERNO LORDO DEL NOSTRO PIANETA!
https://www.facebook.com/Netanyahu --- tutte le verifiche a due passaggi, [password, + codice telefonico] nella sicurezza di google, per autenticare l'accesso anche con il cellulare, per tutti i miei 40 account google? QUESTE PROCECURE DEL DOPPIO PASSAGGIO, mi sono state tutte disattivate! e questo crimine è qualcosa che, soltanto CIA 322 google DATAGATE, poteva fare!

Israelis worry with Syrian al-Qaeda on doorstep. Last week's seizure of the Quneitra crossing means rebel extremists are just a few meters away. By Daniel Estrin September 6, 2014, This Friday, Jan. 11, 2013 file citizen journalism image provided by Edlib News Network, ENN, which has been authenticated based on its contents and other AP reporting, shows rebels from al-Qaida affiliated Jabhat al-Nusra, also known as the Nusra Front, waving their brigade flag as they step on the top of a Syrian air force helicopter, at Taftanaz air base that was captured by the rebels, in Idlib province, northern Syria. Obama: We will defeat ISIS like we did al-Qaeda
US: 'No plans' for military coordination with Iran over IS
Hundreds attend service for slain journalist Steven Sotloff
UN watchdog: Iran failing to provide answers in nuke probe
Israel preparing for 'very violent' war against Hezbollah, TV report says
IS poses 'immediate' threat to Europe, US says
After Gaza, Arab Israelis fear rising discrimination
For Steve Sotloff: My personal tribute to my friend and collaborator
MEROM GOLAN, Golan Heights (AP) — For the first time in the Syrian civil war, al-Qaeda fighters are hunkered down on Israel's doorstep, and Israelis in the lush, hilly Golan Heights who have long considered Syrian President Bashar Assad their bitter foe are now worried about something more ominous — that they could become the militants' next target. Get The Times of Israel's Daily Edition by email. and never miss our top stories   Free Sign up!
The push into the Golan by the Nusra Front, as al-Qaeda's branch in Syria is known, comes just two weeks after Israel ended a 50-day war against Hamas on its southern border with the Gaza Strip, giving the conflict-weary nation another cause for concern.
Israelis in the Golan — a long-disputed territory that marks the frontier between the two countries — have grown accustomed to hearing the sound of distant battles between rival forces in Syria's civil war. But last week's seizure of the strategic Quneitra border crossing by a mix of rebels — including the Nusra Front, fighters of the Western-backed Free Syrian Army and others — has created an unprecedented situation that has brought the extremists to within just a few meters (yards) of Israeli positions. The Syrian government is "not our cup of tea," said Gabi Kuniel, an Israeli who tends vineyards recently damaged by mortar shells when the violence spilled over to the Israeli-held side of the strategic Golan Heights. But "we prefer that the Syrian army controls this region and not a group of radical al-Qaeda Muslim people," he said Wednesday, sitting behind a concrete structure near his fields to stay out of the line of fire. As he spoke, heavy machine gunfire could be heard in the distance. Earlier, a plume of smoke rose from the Syrian side of the frontier fence. For the past three years, Israelis in the Golan have had a relatively safe front seat view of the civil war as Syrian government forces battled rebels attempting to wrest control of the area. But now the Nusra Front and the other rebels move around in camouflaged trucks and on foot with guns slung over their shoulders, in some cases just 50 meters (yards) away from Israeli military outposts and Israeli farmers' fields. Some Israelis are convinced it's a matter of time before the Islamic radicals set their sights on them. In this file photo taken Friday, Aug. 29, 2014, an armed group of men, not specified which group of rebels, gather at Syria's Quneitra border crossing between Syrian- and Israeli-controlled parts of the Golan Heights. (Photo credit: AP/Ariel Schalit, File) "They'll come at us in the end, I have no doubt," said Yehiel Gadis, 56, peering through a small pair of binoculars at an Israeli lookout point across from Syria's Quneitra crossing. "The entire Arab world is furious with us," said his friend, Yigal Bashan, 57. The two men, who live in central Israel, were on a sightseeing trip in the region and were among some two dozen curiosity seekers who stopped at the lookout. Israel captured the Golan, a plateau overlooking northern Israel, from Syria in the 1967 Mideast war. It later annexed the area, a move that has never been recognized internationally. Since the aftermath of the subsequent 1973 war, UN monitors have helped to enforce a stable truce and the area has been tense but generally quiet. That started to change when the Syrian uprising erupted in March 2011, and the frontier has grown more volatile as the conflict has escalated into a complex and bloody civil war. Israel has largely stayed on the sidelines of the war, quietly content to see Assad's forces tied down by battles with various rebel groups trying to oust him. However, Israel has occasionally responded to mortar fire that spilled over the border, usually unintentionally, and is believed to have carried out several airstrikes on weapons shipments thought to be bound for Hezbollah militants in Lebanon. As the rebels took over the border area last Wednesday, the Israeli army ordered Kuniel's 200 farmhands out of the fields for three days, forcing them to leave behind freshly picked fruit in vats to rot. Then, mortar shells fell near the village of Merom Golan, setting large swaths of Kuniel's vineyards ablaze and imparting a smoky taste to what remained of his plump grapes. Those grapes were destined for some of the Golan Heights Winery's higher-end Chardonnay, Sauvignon Blanc and Pinot Noirs, he said. Now they can be used only for cheaper wines – amounting to about $200,000 worth of damage, he estimated. FILE – In this file photo taken Thursday, Aug. 28, 2014, smoke rises following an explosion in Syria's Quneitra province as Syrian rebels clashed with President Bashar Assad's forces, seen from the Israeli-controlled Golan Heights. (Photo credir: AP/Ariel Schalit, File) Fighting resumed near the border on Thursday, with one Syrian army projectile hitting the northern Golan Heights, apparently by mistake, the Israeli military said. The military said it returned fire at a Syrian army position, hitting it. There were no immediate reports of casualties. Israeli officials believe the Syrian rebels' sights are set — at least for now — on battles within Syria. Nevertheless, the Nusra Front poses an unprecedented threat.
Aviv Oreg, former head of the al-Qaeda desk on the Israeli National Security Council, said the Nusra Front sees Israel as a "legitimate target." He said that while the group is preoccupied with the fighting inside Syria, it is just a matter of time before it tries to strike Israel, since its fighters now "have direct access." The Quneitra crossing was an important victory for the Nusra Front and the other rebels. It was the Syrian army's last stronghold in the Golan Heights and sits at the tip of the main access road to the capital Damascus. The crossing also has symbolic significance, serving as the only portal to Israeli-held territory between enemy countries. While mostly closed, it opens to allow UN peacekeepers, Red Cross workers and Druze university students to cross back and forth. Israeli defense officials estimate that a few thousand Syrian rebels are now positioned along the border in the Golan, with a few hundred in the Quneitra area, including the Nusra fighters. FILE – In this file photo taken Wednesday, Aug. 27, 2014, Israeli soldiers secure an area where a mortar which was fired during clashes between Syrian rebels and President Bashar Assad's forces in the Quneitra province hit in a community in the Israeli-controlled Golan Heights. When the rebels seized the crossing, they captured 45 UN peacekeepers from Fiji and trapped about 80 others from the Philippines. The Filipino troops later fled to safety, while the Fijians remain in rebel captivity. The Philippines has since announced it will be withdrawing its troops from the UN peacekeeping force, known as UNDOF. Stephane Cohen, a former Israeli military liaison with UNDOF, said the peacekeeping force is rapidly collapsing and can no longer serve its purpose of enforcing a truce between Israel and Syria. He said that as more countries pull out of the force, it is unlikely other armies will want to contribute troops. The loss of UNDOF would be a blow to Israel and leave Israelis alone "in front of al-Qaeda," Cohen said. It would also undermine regional stability, he added, since the force has provided an important outlet for Israel and Syria to air their grievances. "In Syria there are no good guys and bad guys," said Uzi Dayan, a former deputy military chief of staff. "There are bad guys, very bad guys and extremely bad guys." Copyright 2014 The Associated Press. Follow us:@timesofisrael
chi a venduto la nostra democrazia a satana Rothschild? ha detto: L'account dominusUniusRei è stato chiuso perché abbiamo ricevuto diversi reclami di terze parti relativi a violazioni del copyright riguardanti materiale postato dall'utente.  ] GOOGLE YOUTUBE  --- MA QUESTO è ASSURDO, ALLORA, IO CHE, IO SONO RICCO DI PETROLIO, COME, sharia Saudi Arabia's King Abdullah, E VOGLIO PROTEGGERE IL MIO DIO BESTIA ALLAH SHARIA: GENOCIDIO A TUTTI, POI, IO MI COMPRO: UN VIDEO: E FACCIO CHIUDERE I CANALI: CHE: DIFENDONO I MARTIRI CRISTIANI INNOCENTI, e che hanno già caricato quel video, quando, non c'erano penalizzazioni? QUESTO è CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE, CHE, PREVEDE IL POSSESSO, PER USUCAPIONE, I DIRITTI ACQUISITI, SOTTO UNA PRECEDENTE GIURISPRUDENZA, NON POSSONO ESSERE MESSI IN DISCUSSIONE! I contenuti, che, in passato erano consentiti da un proprietario di contenuti potrebbero essere successivamente rimossi da YouTube. Hai scelto: Falso ] [ Sbagliato. I proprietari possono cambiare idea sulla modalità di visualizzazione dei loro contenuti su YouTube. Per questo motivo, la creazione di contenuti completamente originali è la tutela migliore contro i reclami di violazione del copyright. ] chi, massone Bildenberg, ha stuprato la nostra democrazia fino a questo punto? https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
open letter to [ timesofisrael.com ] io sono il progetto politico del re di Israele ma , [ israelnationalnews.com ] lui ha avuto paura del sistema massonico e dei suoi ricatti, quindi, israelnationalnews, lui mi bloccato, ora, sulla sua pagina, io non posso scrivere più! ORA IO NON CREDO, CHE COLUI CHE SEMINA nell sua vita la PAURA, del SISTEMA MASSONICO, poi, nella sua vita, lui non debba raccogliere il terrore! infatti, la DEMOCRAZIA NON è QUALCOSA CHE SI DIFENDE DA SOLA! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
Gli israeliani temono con siriano di al-Qaeda alle porte. Sequestro della scorsa settimana del valico di Quneitra significa estremisti ribelli sono a pochi metri di distanza. Con Daniel Estrin 6 settembre 2014, questo Venerdì 11 Gennaio 2013 file immagine citizen journalism fornito da Edlib News Network, ENN, che è stato autenticato in base al contenuto e altre comunicazioni AP, mostra i ribelli di al-Qaeda affiliato Jabhat al -Nusra, anche conosciuto come il Fronte Nusra, sventolando la loro bandiera brigata come fanno un passo sulla cima di una forza aerea siriana elicottero, a Taftanaz base aerea che è stato catturato dai ribelli, nella provincia di Idlib, Siria settentrionale. Obama: Abbiamo sconfiggerà ISIS come abbiamo fatto al-Qaeda
Stati Uniti: 'Non ci sono piani "per il coordinamento militare con l'Iran over è
Centinaia frequentano servizio per il giornalista ucciso Steven Sotloff
Watchdog Onu: l'Iran non riuscendo a fornire risposte a sonda Nuke
Israele prepara per la guerra 'molto violenta' contro Hezbollah, rapporto TV dice
E 'immediato' minaccia pose in Europa, Stati Uniti, dice
Dopo Gaza, gli israeliani arabi temono crescente discriminazione
Per Steve Sotloff: Il mio personale omaggio al mio amico e collaboratore
Merom Golan, Golan Heights (AP) - Per la prima volta nella guerra civile siriana, combattenti di al-Qaeda sono accovacciato sulla soglia di casa di Israele, e gli israeliani nel lussureggiante, colline Alture del Golan che hanno a lungo considerato il presidente siriano Bashar Assad il loro acerrimo nemico sono ora preoccupati per qualcosa di più inquietante - che potrebbero diventare il prossimo bersaglio dei militanti. Ottenere I tempi di Israele Daily Edition via e-mail. e non perdere mai la nostra top stories Iscriviti ora!
La spinta nel Golan dal Fronte Nusra, come ramo di al-Qaeda in Siria è noto, arriva appena due settimane dopo che Israele si è conclusa una guerra di 50 giorni contro Hamas sul suo confine meridionale con la Striscia di Gaza, dando la nazione conflitto stanco altro motivo di preoccupazione.
Israeliani nel Golan - un territorio a lungo conteso che segna la frontiera tra i due paesi - abituati a sentire il suono di battaglie lontane tra forze rivali nella guerra civile in Siria. Ma il sequestro della scorsa settimana del Quneitra valico di frontiera strategica da un mix di ribelli - tra cui il Fronte Nusra, i combattenti del Western-sostenuti Esercito Siriano Libero e altri - ha creato una situazione senza precedenti che ha portato gli estremisti entro pochi metri ( metri) delle posizioni israeliane. Il governo siriano è "non la nostra tazza di tè", ha detto Gabi Kuniel, un israeliano che tende vigneti recentemente danneggiate da colpi di mortaio quando la violenza è estesa alla parte israeliana-tenuto delle strategiche alture del Golan. Ma "noi preferiamo che l'esercito siriano controlla questa regione e non un gruppo di radicali di al-Qaeda musulmani", ha detto Mercoledì, seduto dietro una struttura in cemento vicino ai suoi campi di stare fuori dalla linea di fuoco. Mentre parlava, fuoco pesante macchina potrebbe essere sentito in lontananza. In precedenza, un pennacchio di fumo si alzò dalla parte siriana della recinzione di frontiera. Per gli ultimi tre anni, gli israeliani nel Golan hanno avuto una visione sedile anteriore relativamente sicura della guerra civile, come le forze governative siriane hanno combattuto i ribelli che tentano di strappare il controllo del territorio. Ma ora il Fronte Nusra e gli altri ribelli si muovono in camion mimetizzati e piedi con fucili a tracolla, in alcuni casi, a soli 50 metri (metri) di distanza da avamposti militari israeliani e campi degli agricoltori israeliani. Alcuni israeliani sono convinti che sia una questione di tempo prima che i radicali islamici messo gli occhi su di loro. In questo file foto scattata Venerdì 29 agosto 2014, un gruppo armato di uomini, non specificato quale gruppo di ribelli, si riuniscono al Quneitra valico di frontiera tra Siria siro e le parti controllate da Israele delle alture del Golan. (Photo credit: AP / Ariel Shalit, File) "Verranno contro di noi, alla fine, non ho alcun dubbio", ha detto Yehiel Gadis, 56, scrutando attraverso un piccolo binocolo in un punto panoramico israeliano di fronte Quneitra di Siria attraversamento. "L'intero mondo arabo è furioso con noi", ha detto il suo amico, Yigal Basan, 57. I due uomini, che vivono nel centro di Israele, erano in un giro turistico nella regione e sono stati tra circa due dozzine di persone in cerca di curiosità che si sono fermati al belvedere. Israele conquistò il Golan, un altopiano che domina nord di Israele, dalla Siria nella guerra del 1967 in Medio Oriente. In seguito annessa l'area, una mossa che non è mai stato riconosciuto a livello internazionale. Dal momento che le conseguenze della successiva guerra del 1973, osservatori delle Nazioni Unite hanno contribuito a far rispettare una tregua stabile e la zona è stata tesa, ma generalmente tranquillo. Che ha iniziato a cambiare quando la rivolta siriana è scoppiata nel marzo 2011, e la frontiera è cresciuta più volatili come il conflitto si è intensificato in una guerra civile complessa e sanguinosa. Israele ha in gran parte rimasto ai margini della guerra, silenziosamente contento di vedere le forze di Assad legate dalla battaglie con i vari gruppi ribelli che cercano di cacciarlo. Tuttavia, Israele ha talvolta risposto a colpi di mortaio che ha sparso oltre il confine, di solito involontariamente, e si crede di aver effettuato diversi raid aerei sulle spedizioni di armi pensato di essere vincolato per i militanti di Hezbollah in Libano. Mentre i ribelli hanno preso sopra la zona di confine Mercoledì scorso, l'esercito israeliano ha ordinato 200 braccianti di Kuniel fuori dai campi per tre giorni, costringendoli a lasciare dietro di frutta appena raccolta in vasche a marcire. Poi, colpi di mortaio è caduto vicino al villaggio di Merom Golan, impostando vaste aree di vigneti di Kuniel fiamme e impartendo un gusto affumicato a ciò che restava delle sue uve paffute. Queste uve sono state destinate per alcuni di alture del Golan Cantina di fascia alta Chardonnay, Sauvignon Blanc e Pinot Nero, ha detto. Ora possono essere utilizzati solo per i vini meno costosi - pari a circa 200.000 dollari di danni, ha stimato. FILE - In questo file foto scattata Giovedi, Aug. 28 2014, il fumo sale in seguito ad un'esplosione nella provincia di Quneitra della Siria come ribelli siriani si sono scontrati con le forze del presidente Bashar Assad, visto dalle controllate da Israele Alture del Golan. (Photo Credito visibile: AP / Ariel Shalit, File) Lotta ripreso vicino al confine con il Giovedi, con un solo proiettile esercito siriano colpendo il nord Golan Heights, a quanto pare per errore, ha detto che l'esercito israeliano. L'esercito ha detto che ha restituito il fuoco in una postazione dell'esercito siriano, colpendolo. Non ci sono al momento notizie di vittime. Funzionari israeliani ritengono luoghi dei ribelli siriani sono impostati - almeno per ora - a battaglie all'interno della Siria. Tuttavia, il Fronte Nusra pone una minaccia senza precedenti.
Aviv Oreg, ex capo del desk di al-Qaeda nel Consiglio di Sicurezza Nazionale di Israele, ha detto che il Fronte Nusra vede Israele come un "obiettivo legittimo." Ha detto che mentre il gruppo si preoccupa di combattimenti all'interno della Siria, è solo una questione di tempo prima che si tenta di colpire Israele, dal momento che i suoi combattenti ora "hanno accesso diretto." La traversata Quneitra stata una vittoria importante per il Fronte Nusra e gli altri ribelli. E 'stata l'ultima roccaforte dell'esercito siriano sulle alture del Golan e si siede sulla punta della strada di accesso principale alla capitale Damasco. La traversata ha anche un significato simbolico, che serve come l'unico portale per il territorio israeliano-tiene tra paesi nemici. Mentre per lo più chiusa, si apre per consentire forze di pace delle Nazioni Unite, operatori della Croce Rossa e drusi studenti universitari di attraversare avanti e indietro. Funzionari della difesa israeliani stimano che qualche migliaio di ribelli siriani sono ora posizionati lungo il confine del Golan, con poche centinaia nella zona di Quneitra, compresi i combattenti Nusra. FILE - In questo file foto scattata Mercoledì 27 Agosto 2014, i soldati israeliani garantire una zona dove un mortaio che è stato sparato durante gli scontri tra ribelli siriani e le forze del presidente Bashar Assad in provincia colpo Quneitra in una comunità nel Golan controllato da Israele Heights. Quando i ribelli hanno sequestrato la traversata, hanno catturato 45 caschi blu dalle Fiji e intrappolati a circa 80 altri dalle Filippine. Le truppe filippine poi fuggirono per la sicurezza, mentre i figiani restano in ribelle prigionia. Dal Le Filippine ha annunciato che ritirerà le sue truppe dalla forza di pace delle Nazioni Unite, noto come UNDOF. Stephane Cohen, un ex militare israeliano collegamento con UNDOF, ha detto che la forza di pace sta rapidamente crollando e non può più servire il suo scopo di far rispettare una tregua tra Israele e Siria. Ha detto che, come più paesi tirare fuori la forza, è improbabile che altri eserciti vorranno contribuire truppe. La perdita di UNDOF sarebbe un duro colpo per Israele e gli israeliani lasciare solo "di fronte al-Qaeda", ha detto Cohen. Sarebbe anche compromettere la stabilità regionale, ha aggiunto, dal momento che la forza ha fornito uno sbocco importante per Israele e Siria per aria le loro rimostranze. "In Siria non ci sono buoni e cattivi", ha detto Uzi Dayan, un ex capo militare deputato del personale. "Ci sono cattivi, molto cattivi e molto cattivi." Copyright 2014 The Associated Press. Seguici su:timesofisrael
=====================
a timesofisrael.com -- [ in tutta la lega araba sharia, sono tutti membri di stati islamici ISIS Sharia, Al-Qaeda sharia: PERCHé ISLAMICI DEVONO DIRE: "NOI SIAMO PIù IPOCRITI E FURBI DI VOI?" TU SPARA PER PRIMO! ] -- U.S. Has 'No Plans' for Joint Military Action With Iran. State Department clarifies that U.S. has no plans for any military coordination with Iran in the fight against Islamic State. By Ben Ariel, Canada. First Publish: 9/6/2014, Member of Islamic state. The United States said Friday it has "no plans" for any military coordination with Iran in the fight against Islamic State fighters operating in Iraq and Syria, AFP reported. "We are not going to coordinate military action or share intelligence with Iran and have no plans to do so," State Department deputy spokeswoman Marie Harf said, reacting to reports that Tehran had approved such an arrangement. Harf said that Washington was "open to engaging" with Iran as it had in the past on select issues, notably on Afghanistan in late 2001, when the two sides worked to put Hamid Karzai into power after the fall of the Taliban. "But we will not be coordinating our action together," she declared, according to AFP. The BBC earlier reported, citing unnamed sources in Tehran, that Iran's supreme leader Ayatollah Ali Khamenei had approved cooperation with the U.S. in the fight against Islamic State. Iran's foreign ministry said the report was not correct. According to the sources, Khamenei gave the orders to General Qassem Soleimani, commander of the elite Quds force that is a special operations unit of the Revolutionary Guards for international missions. While Khamenei has previously opposed U.S. action in Iraq, U.S. airstrikes have been proving effective in the country; recent airstrikes either took out 18 IS leaders in Iraq, including an American jihadist leader. As far back as in June when the IS threat was first becoming fully recognized, Prime Minister Binyamin Netanyahu warned America not to join forces with Iran against IS in Iraq, saying that "both of these camps are enemies of the United States, and when your enemies are fighting each other, don't strengthen either one – weaken both."
 1
Abbas rejects Egyptian offer to settle refugees in Sinai
By Elhanan Miller  171
2
How did a few thousand fighters on pickup trucks manage to frighten the world?
By Avi Issacharoff  48
3
Pro-Islamic State gathering on Temple Mount filmed by Israeli TV
By Times of Israel staff  55
4
Steven Sotloff, killed by Islamic State, had deep roots in Israel
By Debra Kamin  150
5
Israel signs $15 billion gas deal with Jordan
Read more: Israelis worry with Syrian al-Qaeda on doorstep | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/israelis-worry-with-syrian-al-qaeda-on-doorstep/#ixzz3CVzdUuVm
Follow us: @timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook
Abbas rejects Egyptian offer to settle refugees in Sinai. PA leader tells Fatah gathering it is 'illogical' for Palestinian refugee problem to be solved at Egypt's expense. By Elhanan Miller September 3, 2014, 8:24
Gazans protesting PA President Mahmoud Abbas's comments on Palestinians' right of return to Israel. Elhanan Miller Elhanan Miller is the Arab affairs reporter for The Times of Israel. In his reporting, Steven Sotloff favored 'vox pop' style. Pro-Islamic State gathering on Temple Mount filmed by Israeli TV
Obscuring heritage, Sotloff quietly observed Jewish customs
Israel declares IS an 'illegal organization'
Prime minister orders removal of Temple Mount bridge
Israel's land seizure: political favor or West Bank game-changer?
Fatah said threatening to obstruct Rafah opening
Steven Sotloff, killed by Islamic State, had deep roots in Israel
Sotloff beheading video authentic, says White House
Obama: US is not intimidated by beheading videos
We underestimated Hamas tenacity, top IDF source admits
Israeli group to sue Hamas's Mashaal in Hague
Israel signs $15 billion gas deal with Jordan
Abbas rips 'liar' Mashaal in leaked Qatari minutes
US calls on Israel to reverse land appropriation plan
Palestinian Authority President Mahmoud Abbas has rejected an Egyptian proposal to resettle Palestinian refugees in a large tract of land in the Sinai Peninsula to be annexed to the Gaza Strip. and never miss our top stories   Free Sign up! Speaking to a gathering of his Fatah party in Ramallah Sunday, Abbas said that an unnamed senior Egyptian official recently approached him and suggested settling Palestinians in an area 1,600 square kilometers (618 square miles) large adjacent to Gaza, reviving an idea originally proposed by former Israeli national security adviser Giora Eiland. "They [the Egyptians] are prepared to receive all the refugees, [saying] 'let's end the refugee story'," Abbas was quoted by Ma'an news agency as saying. The Palestinian leader noted that the idea was first proposed to the Egyptian government in 1956, but was furiously rejected by Palestinian leaders such as PLO militant Muhammad Youssef Al-Najjar and poet Muin Bseiso who "understood the danger of this." "Now this is being proposed once again. A senior leader in Egypt said: 'a refuge must be found for the Palestinians and we have all this open land.' This was said to me personally. But it's illogical for the problem to be solved at Egypt's expense. We won't have it," Abbas said. Palestinian Authority President Mahmoud Abbas addresses journalists as he meets with members of the Palestine Liberation Organization (PLO) on July 22, 2014 in the West Bank city of Ramallah (photo credit: Issam Rimawi/Flash90)
Abbas told the crowd that if Israel had its way, Gaza would become the Palestinian state while the West Bank would remain just an autonomy. This was not the first time Abbas rejected an offer to solve the plight of Palestinian refugees living outside the West Bank. In January 2013, the Palestinian leader told an Egyptian newspaper that he had requested the Israeli government to allow refugees in Syria to enter the West Bank and Gaza. According to Abbas, Prime Minister Benjamin Netanyahu demanded that the refugees waive their "right of return" to Israel proper as a condition for crossing the border, a condition Abbas rejected out of hand.
Abbas confirmed the report to the Times of Israel in a meeting with Israeli journalists at his presidential compound in April.
Read more: Abbas rejects Egyptian offer to settle refugees in Sinai | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/abbas-rejects-egyptian-offer-to-settle-refugees-in-sinai/#ixzz3CVzyBhWe
Follow us:@timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook
ma, islamici SHARIA, non hanno nessun rispetto per la vita delle persone, ecco perché, Islam SHARIA, non è una religione, ma, è una ideologia SHARIA, per la conquista del mondo CALIFFATO SHARIA! A islamici SHARIA, servono le vittime civil palestinesi, più di ogni altra cosa. perché sanno, che, l'Occidente drogato di relativismo e ignoranza storica, si impressiona per la morte dei civili! In realtà, tutta la LEGA ARABA SHARIA, è una genocidio industriale SHARIA, di tutti i popoli, e di tutti coloro, che, vivevano prima: nella terra che loro hanno rubato, questa piovra nazista sharia, deve essere uccisa, subito! infatti, TUTTO IL GENERE UMANO è IN GRANDE PERICOLO!  ma gli USA 322 Kerry LaVey culto Bush sono proprio loro dietro questa galassia jihadista, per distruggere la civiltà ebraico cristiana, perché loro sono il culto di satana] Abbas rifiuta l'offerta egiziana di stabilirsi profughi nel Sinai. Leader di PA dice Fatah raggruppando È 'illogico' per il problema dei profughi palestinesi da risolvere a spese dell'Egitto. Con Elhanan Miller 3 settembre 2014, 08:24. Gli abitanti di Gaza protestano i commenti di PA presidente Mahmoud Abbas diritto al ritorno in Israele dei palestinesi. Elhanan Miller Elhanan Miller è il giornalista affari arabi per i tempi di Israele. Nel suo report, Steven Sotloff favorito stile 'vox pop'. Raduno di Stato Pro-islamico Monte del Tempio girato dalla televisione israeliana. Oscurando patrimonio, Sotloff tranquillamente osservato costumi ebraici. Israele dichiara è un 'organizzazione illegale'. Prime ordini ministro rimozione del Monte del Tempio ponte. Terra sequestro di Israele: favore politico o West Bank game-changer?
Fatah ha detto minacciando di ostacolare l'apertura di Rafah. Steven Sotloff, ucciso da Stato islamico, aveva radici profonde in Israele. Sotloff il video decapitazione autentico, dice Casa Bianca. Obama: Usa non si fa intimidire da video decapitazione. Abbiamo sottovalutato la tenacia di Hamas, top fonte IDF ammette. Gruppo israeliano di citare in giudizio Mashaal di Hamas a Hague. Israele firma 15 miliardi dollari accordo sul gas con la Giordania. Abbas strappa 'bugiardo' Mashaal in minuti del Qatar trapelate. Usa invita Israele a invertire piano appropriazione terra
Il presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas ha rifiutato una proposta egiziana per il reinsediamento dei rifugiati palestinesi in un ampio tratto di terra nella penisola del Sinai, da allegare alla Striscia di Gaza. e non perdere mai la nostra top stories Iscriviti ora! Parlando ad una riunione del suo partito Fatah a Ramallah Domenica, Abbas ha detto che un anonimo alto funzionario egiziano di recente gli si avvicinò e suggerì di stabilirsi palestinesi in un'area di 1.600 chilometri quadrati (618 miglia quadrate) di grandi dimensioni adiacente a Gaza, rilanciare un'idea originariamente proposta da ex israeliano consigliere per la sicurezza nazionale Giora Eiland. "Loro [gli Egiziani] sono pronti a ricevere tutti i profughi, [dicendo:] 'finiamo la storia rifugiato'," Abbas è stato citato dalla agenzia di stampa Ma'an come dicendo. Il leader palestinese ha osservato che l'idea è stata proposta per la prima al governo egiziano nel 1956, ma è stato furiosamente respinta dai leader palestinesi come OLP militante Muhammad Youssef Al-Najjar e poeta Muin Bseiso che "ha capito il pericolo di questo." "Ora, questo è viene proposto ancora una volta. Un leader senior in Egitto ha detto: 'un rifugio deve essere trovato per i palestinesi e abbiamo tutta questa terra aperta.' Questo è stato detto di me personalmente. Ma è illogico per il problema da risolvere a spese dell'Egitto. Non avremo esso ", ha detto Abbas. Il presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas si rivolge ai giornalisti mentre si incontra con i membri dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) a 22 Luglio 2014 nella città di Ramallah. Abbas ha detto alla folla che se Israele avesse la sua strada, Gaza sarebbe diventato lo Stato palestinese, mentre la Cisgiordania sarebbe rimasta solo una autonomia. Questa non era la prima volta che Abbas ha rifiutato un'offerta per risolvere la difficile situazione dei rifugiati palestinesi che vivono al di fuori della Cisgiordania. Nel gennaio 2013, il leader palestinese ha detto a un giornale egiziano che aveva chiesto al governo israeliano di permettere ai rifugiati in Siria di entrare in Cisgiordania e Gaza. Secondo Abbas, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha chiesto che i profughi rinunciano il loro "diritto al ritorno" in Israele corretta come condizione per l'attraversamento della frontiera, una condizione Abbas ha respinto di mano. Abbas ha confermato la relazione ai tempi di Israele, in un incontro con i giornalisti israeliani al suo compound presidenziale nel mese di aprile.
Per saperne di più: Abbas rifiuta l'offerta egiziana di stabilirsi profughi nel Sinai | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/abbas-rejects-egyptian.../...
Abbas rejects Egyptian offer to settle refugees in Sinai
www.timesofisrael.com
PA leader tells Fatah gathering it is 'illogical' for Palestinian refugee problem to be solved at Egypt's expense
=============================
Ucraina: Cremlino plaude cessate fuoco. Obama, in Ucraina tregua vera o sanzioni. [[ Quale è la relazione brutale e incorente tra queste due notizie? ]  Ue: ok nuove sanzioni Mosca
=============
Terrorismo: Somalia teme attentati, Dopo morte leader Shabaab ] tutti i musulmani che vivono in Europa devono dichiarare che, la sharia è crimine internazionale, contro i diritti umani, oppure devono essere deportati in Libia come terroristi! NON POSSIAMO ALLEVARE IN EUROPA I NAZISTI!
    To destroy Islamic State, US must tackle Syria. Washington's indecision on the civil war will make it difficult to vanquish the group, which has a strong foothold in the nation. Read more: To destroy Islamic State, US must tackle Syria | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/to-destroy-islamic-state-us-must-tackle-syria/#ixzz3CWZe72rv Follow us: @timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook
 BEIRUT (AP) — The US and its allies are trying to hammer out a coalition to push back the Islamic State group in Iraq. But any serious attempt to destroy the militants or even seriously degrade their capabilities means targeting their infrastructure in Syria.
Get The Times of Israel's Daily Edition by email. and never miss our top stories   Free Sign up! That, however, is far more complicated. If it launches airstrikes against the group in Syria, the US runs the risk of unintentionally strengthening the hand of President Bashar Assad, whose removal the West has actively sought the past three years. Uprooting the Islamic State group, which has seized roughly a third of Syria and Iraq, may potentially open the way for the Syrian army to fill the vacuum.
The alternative would be to finally get serious about arming the mainstream Western-backed rebels fighting to topple Assad. But there is a reason the administration of President Barack Obama has been deeply reluctant to throw its weight behind them.
The relatively moderate rebel factions fighting in Syria are in tatters. There are no secular groups, and the strongest factions are Islamic groups, many of which work with al-Qaeda's official branch in Syria, the Nusra Front. The Nusra Front, which has somewhat dropped from international headlines because of the Islamic State group's exceeding brutality, is on the US list of terrorist groups and is still very active.
It and other rebels recently seized the Quneitra border crossing between Syria and Israel's Golan Heights, taking 45 United Nations peacekeepers hostage. It was also among a group of militants that recently overran a Lebanese border town and is holding several Lebanese soldiers and policemen captive. While the US and its allies are now arming Kurdish peshmerga fighters in Iraq against the Islamic State group, Syrian rebels complain they are largely on their own, battling both the militants and the tyranny of Assad. The Syrian opposition and many Syria observers are convinced that the rapid rise of the Islamic State group is a result of the US having let the Syrian conflict fester for so long. Obama kicked up a storm of criticism late last month when he said "we don't have a strategy yet" for dealing with the Islamic State group in Syria. "It is very important from my perspective that when we send our pilots in to do a job, that we know that this is a mission that's going to work, that we're very clear on what our objectives are, what our targets are," Obama said. His statement epitomizes the caution that many say has been at the heart of US foreign policy on Syria for the past three years. For better or for worse, Obama has avoided wading into the Syria mud, resisting pressure to directly arm the rebels in part because of fears the weapons would only end up in extremists' hands.
Last year, the US threatened to bomb Assad's forces following a deadly chemical weapons attack blamed on his government. It backed away at the last minute. Though he had to give up his chemical weapons stockpile, an emboldened Assad made significant advances against outgunned rebels in key areas, particularly around the capital, Damascus. Members of the Obama administration have said they recognize the need to address the Syrian side of the equation. While meeting with NATO foreign and defense ministers on possible action in Iraq, US Secretary of State John Kerry said there are obviously "implications about Syria in this." A senior Obama administration official said Thursday that the US wanted to establish a credible ground force in Syria by training more moderate rebels before taking military action there. The US signaled back in June that it hopes to enlist moderate Syrian opposition fighters in the battle against militant extremists. Obama sent Congress a $500 million request for a Pentagon-run program that would significantly expand previous covert efforts to support rebels. The request is still pending. Still, such a program faces the same questions hanging over US policy the past three years — how to distinguish "moderate" rebels from others in an increasingly radical landscape and how to ensure weapons only reach those groups.
Airstrikes alone would likely do little to truly defeat the Islamic State if there is no force on the ground to seize territory as the radicals retreat. Western leaders have categorically rejected the notion of partnering up with Assad, whom they accuse of committing war crimes on his own people. So that means greater coordination with rebel factions. "Unless such groups are able to capitalize on any airstrikes against the Islamic State in Syria, the Syrian armed forces may be able to fill the vacuum," said Torbjorn Soltvedt, a senior analyst at the British risk analysis firm Maplecroft.
Copyright 2014 The Associated Press.
===========
Isis, Obama: grave minaccia da distruggere subito, Il presidente Usa: Nato pronta ad intervenire ] MI SEBRA GIUSTO INTERVENIRE PER UCCIDERE QUELLO CHE SI è CREATO! ] L'MPORTANTE IN TUTTA QUESTA MACELLAZIONE è CHE SCIITI E CRISTIANI E OGNI MINORANZA, DEBBANO SPARIRE! VERAMENTE, GLI USA SONO IL DEMONIO!
https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
no! questo lavoro sporco, contro ISIS sharia, lo deve fare la LEGA ARABA sharia: da sola! ] diversamente, ogni musulmano diventerà un terrorista! ] [ 5 settembre 2014, ] [ Appello degli Stati Uniti per una coalizione internazionale contro ISIS ] Il segretario di Stato USA John Kerry ha invitato la NATO a costruire una coalizione internazionale contro il gruppo fondamentalista Stato Islamico, che ha conquistato una vasta area di territori nel nord dell'Iraq e in Siria.
Lo ha affermato durante il vertice dell'Alleanza Atlantica in Galles.
=======================
CERTO, NON SONO I SEPARATISTI A VOLERE CONDURRE LA GUERRA! ma, da che parte stanno GLI AGGRESSORI: i fascisti aggressori, TRUPPE PRIVATE, MERCENARI? lo sanno tutti! QUESTA GUERRA CIVILE, CHE CECCHINI CIA HANNO UCCISO 100 PERSONE A MAIDAN, PER FARE IL GOLPE, ECC.. NON SAREBBE MAI DOVUTA INCOMINCIARE, E LA COLPA è TUTTA DEI MASSONI EUROPEI E DELLA VOLONTà DI ROTHSCHILD DI OTTENERE LA GUERRA MONDIALE E POTER USCIRE DALL'ATTUALE CICLO DEPRESSIVO MONETARIO! ] Prime accuse reciproche sulla violazione del cessate il fuoco nell'est ucraino. Prima Vladimir Macovich, presidente del consiglio supremo dell'autoproclamata repubblica di Donetsk, ha denunciato che ieri sera ci sono stati parecchi lanci di razzi alla periferia di Donetsk.
Terrorismo: Sisi, siamo in guerra. Presidente egiziano parla alla nazione. 06 settembre 2014, Abdel Fattah Sisi, IL CAIRO, 6 SET - "La lotta al terrorismo è una guerra, il nemico vuole distruggere lo Stato, che è capace di resistere ma ha bisogno dell'appoggio popolare". Così il presidente egiziano Abdel Fattah Sisi in un discorso alla nazione. Parlando della situazione economica Sisi ha detto che il Paese è di fronte a "grandi sfide" a causa degli errori passati e affermando che solo per risolvere il problema dell'elettricità - dopo il mega blackout di due giorni fa al Cairo - servono "12 miliardi di dollari".
=============
Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko ha espresso la speranza che il Paese conservi la sua integrità territoriale, sovranità e indipendenza, ha riferito oggi il capo di Stato su Facebook.
Ieri a Minsk si è svolto il secondo incontro del gruppo di contatto per risolvere la crisi in Ucraina. Le autorità di Kiev e le Repubbliche separatiste autoproclamate hanno concordato una tregua. Come dichiarato dal leader della Repubblica Popolare di Lugansk Igor Plotnitsky, il futuro status del Donbass non è stato discusso nell'incontro a Minsk di venerdì.
http://italian.ruvr.ru/2014_09_06/Poroshenko-spera-nel-mantenimento-dellintegrita-territoriale-dellUcraina-6078/
In Russia è stata vietata l'importazione dei dolciumi ucraini.
Durante i test sui campioni dei prodotti delle aziende Konti e AVK, Rospotrebnadzor (Servizio federale per la difesa dei diritti dei consumatori e la tutela della salute) sono emerse incongruenze e mancanza di informazioni sull'etichetta dei prodotti.
In precedenza Sergej Dankvert, presidente di Rosselkhoznadzor (Servizio federale per il controllo veterinario e la sorveglianza fitosanitaria), aveva proposto di vietare l'importazione dall'Ucraina di dolciumi preparati o con latte in polvere, condensato o panna.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/La-Russia-chiude-il-mercato-dolciario-allUcraina-2872/
Mosca: servono pressioni sull'Ucraina per far luce sulla strage di Odessa. Foto d'archivio: Casa dei Sindacati, Odessa.
La comunità mondiale deve agire sulle strutture governative e gli organi di giustizia dell'Ucraina per indagare i tragici eventi di Odessa. Lo ha dichiarato Konstantin Dolgov, commissario del ministero degli Esteri russo per i diritti umani.
In precedenza era stato riferito che la commissione di inchiesta del Consiglio regionale di Odessa per il monitoraggio dello stato di avanzamento delle indagini sulle violenze scoppiate in città aveva deciso di sciogliersi.
Decine di oppositori al movimento di Maidan erano rimasti uccisi il 2 maggio scorso a seguito di un incendio nella Casa dei Sindacati, dove si erano rifugiati per nascondersi dai militanti dei movimenti ultranazionalisti ucraini. Organizzazioni antifasciste e non governative in Europa avevano annunciato lo scorso 2 settembre una manifestazione paneuropea in memoria delle vittime di Odessa. http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/Mosca-servono-pressioni-sullUcraina-per-far-luce-sulla-strage-di-Odessa-4770/
==================
https://www.facebook.com/mr.rancati Mauro Rancati  chi ha disperato bisogno della tua morte? è Rothschild perché i cadaveri non vanno in banca a controllare, se i loro soldi esistono ancora.. non abboccare alla menzogne massoniche bildenberg il regime degli usurai che ci hanno rubato la sovranità monetaria! Non c'è un interesse nella Russia di annettere, parte della Ucraina.. qui, è la NATO, che, ha già fatto una annessione, ed un genocidio di un popolo russofono.. ma, qui cosa significa, che, la sovranità appartiene al popolo lo hanno dimenticato tutti, da troppo tempo.. smetti di fare affermazioni calunniose, senza dimostrare un ragionamento!
Presentato ufficialmente all'ONU il piano di pace di Putin per l'Ucraina.
Il piano di pace proposto dal presidente della Russia per risolvere il conflitto in Ucraina è stato distribuito dalla delegazione russa come documento ufficiale alle Nazioni Unite, ha dichiarato il vice ministro degli Esteri russo Gennady Gatilov.
"Il piano per risolvere la crisi ucraina, presentato dal presidente Vladimir Putin e composto da 7 punti, lo abbiamo distribuito come documento ufficiale alle Nazioni Unite. E' una nuova nostra iniziativa all'ONU volta a alla de-escalation del conflitto," - ha dichiarato Gatilov.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/Presentato-ufficialmente-allONU-il-piano-di-pace-di-Putin-per-lUcraina-5723/
L'Unione Europea e gli Stati Uniti temono le misure che la Russia potrebbe adottare in risposta alle nuove sanzioni di Washington e Bruxelles, in quanto nessuno in Occidente può prevedere quale sia la risposta della Russia, scrive la rivista The Foreign Policy.
La principale "arma economica" della Russia può diventare quella energetica, soprattutto durante la stagione fredda. Tuttavia la UE non teme tanto il taglio alle proprie forniture di gas da parte della Russia, quanto le possibili azioni dell'Ucraina, che prima o poi inizierà a sentire la mancanza di gas e inizierà a prelevare il gas russo destinato ai clienti europei, scrive The Foreign Policy. Secondo la rivista, la revoca totale o parziale delle forniture di petrolio e gas russo non è l'unico modo per danneggiare l'economia europea.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/LOccidente-teme-le-nuove-sanzioni-di-risposta-della-Russia-6901/
Petro Poroshenko dubbioso sulla tenuta della tregua in Ucraina orientale [ESPRIME PAROLE SCHIZOFRENICHE, IN ASSOLUTA CONTRADDIZIONE CON TUTTO QUELLO CHE: LUI CIA USA UE NATO: HANNO FATTO ] Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko dubita che il cessate il fuoco nella parte orientale del Paese duri per molto tempo. Il presidente ucraino lo ha affermato in un'intervista nel programma della BBC "HardTalk". "Tuttavia sono convinto che l'Ucraina come Stato e io in qualità di presidente faremo tutto il possibile per garantire che nel nostro Paese ci sia la pace," - ha dichiarato Poroshenko.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/Poroshenko-dubbioso-sulla-tenuta-della-tregua-in-Ucraina-orientale-5048/
SOLTANTO METTENDO A FERRO E FUOCO LA ARABIA SAUDITA, QUATAR E TURCHIA, QUESTO SHARIA NAZISMO FINIRà NEL MONDO! SE L'ISLAM  NON PUò ESSERE DISSOCIATO DALLA SHARIA, POI, L'ISLAM DEVE ESSERE ABOLITO E CONDANNATO, PERCHé, IN REALTà è PEGGIO DEL NAZISMO! ] Libia: uccisi 200 jihadisti a Bengasi. In ultime 48 ore. Forze fedeli ad Haftar pronte per offensiva.
Jordan 'forms task force' against Islamic State. King Abdullah II reportedly taps Prime Minister Abdullah Ensour to head committee to deal with threat
By Times of Israel staff September 6, 2014, Read more: Jordan 'forms task force' against Islamic State | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/jordan-forms-task-force-against-islamic-state/#ixzz3CX6oO6oD ]
 Jordan's King Abdullah II addresses the 68th session of the United Nations General Assembly, Tuesday, Sept. 24, 2013 at U.N. headquarters.
Follow us:@timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook
 Jordan is forming a special task force to deal with possible threats from the Islamic State jihadist organization within the country, according to a senior government official. and never miss our top stories   Free Sign up! King Abdullah II has tapped Jordanian Prime Minister Abdullah Ensour to head the committee, the official told Arabic daily Al-Hayat Saturday. IS has captured vast territories in neighboring Iraq and Syria, and some believe the Hashemite Kingdom may be its next target.
The news came on the heels of a report by newspaper a-Sharq al-Awsat Thursday that Jordanian security forces had arrested 71 radical activists belonging to Islamist organizations, including IS and Syria's al-Nusra Front faction, throughout the kingdom.
Abdullah II attended a NATO summit of Western leaders Thursday and Friday which was heavily focused on the threat of the Islamic State. At the summit, the US and key allies agreed that the Islamic State group was a significant threat to NATO countries and that they would take on the militants by squeezing their financial resources and going after them with military might.
However, a group of Jordanian deputies demanded Wednesday that the kingdom stay out of any war against Islamic State jihadists. Twenty-one MPs, who represent various factions in the 150-seat parliament, sent a memorandum to speaker Atef al-Tarawneh demanding "the government not involve Jordan (in the fight) against the Islamic State." "This war is not our war. Accordingly, we reject categorically any Jordanian contribution in a battle that is not ours," they said in the document seen by AFP. "We do not want to be dragged into an international coalition," said Khalil Attia, one of the deputies who signed the memorandum. Despite its relative stability, Jordan has faced growing tensions on the homefront with a million Syrian refugees currently residing within its borders and, experts say, a growing movement of jihadists and ultraconservative Salafis. Hundreds of Jordanians are known to have traveled to Syria to fight in the uprising against President Bashar Assad. Some have joined extremist groups, including IS. A video posted online in April depicted a number of Jordanian IS fighters, including a child, tearing up their passports and threatening to assassinate the "tyrant," referring to the king.
Extremists have also targeted Jordan in the past. The Islamic State's precursor, known as al-Qaeda in Iraq, was founded by a Jordanian, Abu Musab al-Zarqawi. Under his leadership, the group carried out a triple bombing on Amman hotels in 2005 that killed more than 50 people.
Wary of the possible threats Jordan has taken steps to shore up its defenses, dispatching reinforcements to its border with Iraq and expanding anti-terror laws in June.
Jordan 'forms task force' against Islamic State. REALLY? ] E SE GESù di Betlemme, appare a King Abdullah II oggi, e lui vuole diventare cristiano domani, ed essere battezzato da PApa Francesco, cosa a lui succederà per apostasia? chi lo ucciderà? come si dovrà dimettere? Lui perderà il trono, gli toglieranno la moglie e i figli, perché, questo è quello che avviene in Giordania: oggi!  PROPRIO LUI: King Abdullah II, è LO STATO ISLAMICO, ogni SHARIA è la costituzione di uno STATO ISLAMICO! NON è UCCIDENDO QUALCHE TERRORISTA, CHE, LUI POTRà CONSOLARE LA SUA COSCIENZA! NON C'è PIù UN FUTURO PER IL GENERE UMANO, SE, LA SHARIA NON VIENE ABOLITA, in tutto il mondo! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
Jordan 'compito forme forza' contro Stato islamico. Re Abdullah II rubinetti riferito il primo ministro Abdullah Ensour al comitato di testa per affrontare la minaccia
In tempi di personale Israele 6 settembre 2014, Per saperne di più: Jordan 'compito forme forza' contro Stato islamico | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/jordan-forme-task-force-contro-islamico-stato / # ixzz3CX6oO6oD ]
Re di Giordania Abdullah II affronta la 68a sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, Martedì 24 settembre 2013 presso la sede delle Nazioni Unite. Jordan sta formando una speciale task force per affrontare possibili minacce da parte dell'organizzazione jihadista Stato islamico nel paese, secondo un alto funzionario del governo. Re Abdullah II ha sfruttato il primo ministro giordano Abdullah Ensour a capo della commissione, il funzionario ha detto quotidiano arabo Al-Hayat Sabato. IS ha catturato vasti territori nel vicino Iraq e Siria, e alcuni ritengono che il Regno hashemita potrebbe essere il suo prossimo obiettivo. La notizia è arrivata sulla scia di un report da un giornale-Sharq al-Awsat Giovedi che le forze di sicurezza giordane hanno arrestato 71 attivisti radicali appartenenti ad organizzazioni islamiste, incluso IS e della Siria di al-Nusra frontale fazione, in tutto il regno. Abdullah II ha partecipato ad un summit NATO di leader occidentali giovedì e venerdì, che è stato fortemente incentrati sulla minaccia dello Stato islamico. Al vertice, gli Stati Uniti e gli alleati chiave d'accordo che il gruppo Stato islamico era una minaccia significativa per i paesi della NATO e che avrebbe assunto i militanti stringendo le loro risorse finanziarie e andare dopo di loro con la forza militare. Tuttavia, un gruppo di deputati giordani ha chiesto Mercoledì che il regno rimanere fuori di qualsiasi guerra contro jihadisti stato islamico.
Ventuno deputati, che rappresentano le varie fazioni in Parlamento 150 posti, ha inviato un memorandum al diffusore Atef al-Tarawneh chiedendo "il governo non coinvolgere la Giordania (nella lotta) contro lo Stato islamico." "Questa guerra non è la nostra guerra. Di conseguenza, noi rifiutiamo categoricamente ogni contributo giordano in una battaglia che non è nostra ", hanno detto nel documento visto da AFP. "Noi non vogliamo essere trascinati in una coalizione internazionale", ha detto Khalil Attia, uno dei deputati che hanno firmato il memorandum.
Nonostante la sua relativa stabilità, la Giordania ha dovuto affrontare crescenti tensioni sul fronte interno con un milione di rifugiati siriani che attualmente risiedono entro i suoi confini e, dicono gli esperti, un movimento crescente di jihadisti e salafiti ultraconservatori. Centinaia di giordani sono noti per aver viaggiato in Siria per combattere nella rivolta contro il presidente Bashar Assad. Alcuni hanno aderito gruppi estremisti, tra cui IS. Un video pubblicato on-line nel mese di aprile raffigurato un certo numero di giordano IS combattenti, tra cui un bambino, strappare i loro passaporti e minacciando di assassinare il "tiranno", riferendosi al re. Gli estremisti hanno preso di mira anche la Giordania in passato. Il precursore dello Stato islamico, noto come al-Qaeda in Iraq, è stata fondata da un giordano, Abu Musab al-Zarqawi. Sotto la sua guida, il gruppo ha effettuato un bombardamento tripla su hotel Amman nel 2005, che ha ucciso più di 50 persone. Diffidare delle possibili minacce Giordania ha adottato misure per puntellare le sue difese, dispacciamento rinforzi per il suo confine con l'Iraq e l'espansione leggi anti-terrorismo nel mese di giugno.
Terrorismo: Somalia teme attentati, Dopo morte leader Shabaab ] tutti i musulmani che vivono in Europa devono dichiarare che, la sharia è crimine internazionale, contro i diritti umani, oppure devono essere deportati in Libia come terroristi! NON POSSIAMO ALLEVARE IN EUROPA I NAZISTI!
Adolfo Stella · Top Commentator · Scienze PoliticheE' l'errore che ha commesso l'Europa, ed in primis la Gran Bretagna e la Francia, per più di 50 anni e ora se ne pagano le amare conseguenze: accogliere gli imam radicali, che in patria ovviamente rischiavano grosso, come rifugiati politici. Non solo li abbiamo accolti, ma gli abbiamo permesso di diffondere, nelle moschee costruite grazie a i fondi delle monarchie della penisola araba (nostri alleati?), il loro messaggio estremista ed intollerante contro ebrei, cristiani e minoranze religiose anche dei paesi ospiti (provate ad andare con una croce al collo in uno dei tanti quartieri di Londra dove la fanno da padrone gli islamici...ed assaggerete la loro reazione). Hanno costruito in Europa le strutture per potersi diffondere nei loro paesi e distruggere i regimi moderati (la famigerata primavera araba) per poi, una volta creati i regimi teocratici basati sulla sharia, attaccare i paesi che li hanno accolti salvandoli e in generale tutto l'occidente cristiano. Hanno sfruttato le libertà che concede la democrazia, le libertà che concede la nostra religione tollerante nei confronti di chi è diverso, per poter porre le basi per distruggerle entrambe in un futuro neanche troppo lontano. Non solo tutti i mussulmani in Europa dovrebbero dichiarare la sharia un crimine contro l'umanità ed accettare la democrazia e lo stato di diritto, ma dovrebbero farlo soprattutto le massime autorità mussulmane, ma temo per come è strutturato l'islam, che questo non accadrà mai e anche se dovesse succeddere non servirebbe proprio a niente. SIAMO NOI CHE DOBBIAMO SVEGLIARCI E FARCI RISPETTARE.
Mehdi Nemmouche, il jihadista francese autore della strage del museo ebraico di Bruxelles lo scorso 24 maggio (4 morti) sarebbe stato uno dei carcerieri degli ostaggi occidentali detenuti in Siria. Lo scrive nell'edizione di oggi pomeriggio il quotidiano francese Le Monde. Nemmouche, che ha effettuato soggiorni in Siria nei ranghi dello Stato islamico, è stato arrestato in Francia ed estradato in Belgio il 29 luglio. Le testimonianze non sono tuttavia identiche. Killer Bruxelles fu carceriere in Siria, Mehdi Nemmouche sarebbe stato riconosciuto da ex ostaggi. Jordan 'forms task force' against Islamic State. REALLY? ] E SE GESù di Betlemme, appare a King Abdullah II oggi, e lui vuole diventare cristiano domani, ed essere battezzato da PApa Francesco, cosa a lui succederà per apostasia? chi lo ucciderà? come si dovrà dimettere? Lui perderà il trono, gli toglieranno la moglie e i figli, perché, questo è quello che avviene in Giordania: oggi! PROPRIO LUI: King Abdullah II, è LO STATO ISLAMICO, ogni SHARIA è la costituzione di uno STATO ISLAMICO! NON è UCCIDENDO QUALCHE TERRORISTA, CHE, LUI POTRà CONSOLARE LA SUA COSCIENZA! NON C'è PIù UN FUTURO PER IL GENERE UMANO, SE, LA SHARIA NON VIENE ABOLITA, in tutto il mondo! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
ma, in USA stampano denaro in continuazione e la disoccupazione è 1/3 che da noi! [ lavoro: Poletti, nostro modello non è Usa. Ministro risponde a richieste di una parte di Confindustria. GUSSAGO (BRESCIA), 6 SET - ''Non è la nostra posizione. Abbiamo avviato un percorso che sta scritto nella legge-delega: serve un equilibrio tra una giusta flessibilità e congrue tutele''. Lo ha affermato il ministro al Welfare, Giuliano Poletti, rispondendo a una domanda sul fatto che una parte di Confindustria per la riforma del lavoro voglia il modello Usa.
StudioNutrizionale Bruno Stellari · Top Commentator · Università degli Studi dell'Aquila
Il nostro modello è quello libico altrochè. Poletti bevesse qualche grappa in meno piuttosto. E riconoscesse il suo fallimento e quello dei suoi colleghi in toto. Siamo governati da falliti e cazzari piazzisti, cosa possiamo aspettarci da gente di questa risma?
================
Mosca: le sanzioni UE sono prova del sostegno dell'Europa al "partito della guerra" in Ucraina. Mosca: le sanzioni UE sono prova del sostegno dell'Europa al "partito della guerra" in Ucraina. L'annuncio da parte dell'Europa del nuovo allargamento delle sanzioni contro la Russia dimostra che dopo la tregua concordata a Minsk la leadership della UE in realtà invia un chiaro segnale di sostegno diretto al "partito della guerra" in Ucraina, hanno commentato oggi al ministero degli Esteri della Russia. "Invece di cercare disperatamente di infliggere un colpo doloroso alle economie dei suoi Paesi e della Russia, l'Unione Europea farebbe meglio a sostenere la ripresa economica e il ripristino delle condizioni di vita nella regione del Donbass", - hanno dichiarato al dicastero della diplomazia russa.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/Mosca-le-sanzioni-UE-sono-prova-del-sostegno-dellEuropa-al-partito-della-guerra-in-Ucraina-0908/
I filorussi promettono di liberare oggi i prigionieri di guerra ucraini. Prigionieri di guerra ucraini, Donetsk. Il comando delle forze separatiste della Repubblica Popolare di Donetsk libererà tutti i prigionieri delle forze di sicurezza ucraine oggi. Le autorità di Kiev si sono impegnate a liberare gli uomini della milizia separatista lunedì. Lo ha dichiarato il primo ministro del governo indipendentista di Donetsk Alexander Zakharchenko.
In precedenza al ministero della Difesa della Repubblica avevano riferito che le forze di sicurezza ucraine non rispettano il cessate il fuoco, dal momento che durante la notte hanno bombardato una serie di centri abitati nel Donbass. Una dichiarazione simile è stata rilasciata dalle autorità di Kiev.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/I-filorussi-promettono-di-liberare-oggi-i-prigionieri-di-guerra-ucraini-8440/
Protocollo di Minsk: "la luce in fondo al tunnel". Il protocollo sul cessate-il-fuoco è stato firmato a Minsk dai rappresentanti dell'Ucraina, delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. L'accordo è entrato in vigore alle 18.00 del 5 settembre. L'accordo contiene totalmente 12 punti - in particolare, definiscono le modalità del controllo sul regime della tregua e lo scambio dei prigionieri. I negoziati nell'ambito del gruppo di contatto sull'Ucraina si sono protratti per oltre 4 ore. Le autorità di Kiev attualmente al potere sono state rappresentate dall'ex presidente ucraino Leonid Kuchma. Il Sud-Est è stato rappresentato dal premier della proclamata Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko, dal vice-premier della stessa Andrey Purgin e dal capo della Repubblica Popolare di Lugansk Igor Plotnitsky. L'ambasciatore russo a Kiev Mikhail Zurabov e il rappresentante ufficiale dell'OSCE Heidi Tagliavini hanno svolto il ruolo di mediatori.
Il presidente della Russia Vladimir Putin qualche giorno fa ha proposto il suo piano della soluzione della crisi ucraina. E' composto di sette punti, il principale dei quali – è la cessazione dei combattimenti, il ritiro dell'esercito ucraino dai centri abitati di Donbass, l'apertura dei corridoi umanitari per i profughi e il controllo internazionale sull'osservanza degli accordi. Le autorità a Kiev – in particolare il premier Yatseniuk – hanno insistito che si poteva firmare soltanto l'accordo basato sul "piano Poroshenko". Anche se tuttora nessuno ha mai visto questo piano. D'altronde, la cosa principale – è che il documento è stato firmato. L'ha comunicato ai giornalisti riuniti nella capitale bielorussa il rappresentante ufficiale dell'OSCE Heidi Tagliavini.
Noi abbiamo appena firmato il protocollo composto di 12 punti. Il punto principale – è l'immediato cessate-il-fuoco che deve entrare in vigore oggi alle 18.00, l'ora di Minsk.
Le autorità di Kiev dallo scorso aprile stanno conducendo l'operazione di forza nell'Est dell'Ucraina rivolta contro gli abitanti della regione scontenti per il colpo di stato compiuto lo scorso febbraio. Secondo le informazioni fornite dall'ONU, dalla metà di aprile fino al 27 agosto in Ucraina sono stati uccisi oltre 25 abitanti pacifici, circa 6 mila sono stati feriti. Mosca per più di una volta ha invocato la comunità mondiale ad adottare tutte le possibili misure per il cessate-il-fuoco. L'accordo di Minsk – è il primo passo per la soluzione della crisi ucraina. Alcuni esperti l'hanno già definito "la luce in fondo al tunnel". Il presidente dell'Ucraina, il quale ora è ospite del summit NATO in Galles, ha già dichiarato: lui conta sulla scrupolosa osservanza degli accordi di Minsk. La risposta è arrivata dalla stessa città di Minsk. Il rappresentante della Repubblica Popolare di Donetsk ha rassicurato: ci sarà l'osservanza degli accordi. Saranno però annullati se arriverà almeno un solo sparo dalla parte di Kiev. E ha comunicato che letteralmente un'ora prima della proclamazione della tregua le forze di Kiev hanno colpito Donetsk con missili tattici "Tochka-U". In precedenza gli esperti hanno spiegato che l'impiego di una simile arma contro i cittadini del paese è un crimine di guerra, mentre soltanto il comandante in capo, ossia il presidente, poteva autorizzare una simile scarica missilistica. Inoltre i rappresentanti delle proclamate repubbliche hanno dichiarato: la tregua non significa che la Repubblica Popolare di Donetsk e la Repubblica Popolare di Lugansk rinunciano alla loro aspirazione all'indipendenza. I partecipanti alle trattative a Minsk stanno preparando un altro documento - memorandum sull'Ucraina. In esso saranno descritti dettagliatamente i passi per la soluzione della situazione nel paese.
http://italian.ruvr.ru/2014_09_06/Protocollo-di-Minsk-la-luce-in-fondo-al-tunnel-1485/
Decapitata nel suo giardino a #Londra 83enne d'origine italiane, il complice islamista ispirato da #ISIS #Siria #Iraq http://t.co/0ned8LN7nd https://twitter.com/Tg24Siria/status/507837266660970496/photo/1 TG 24 Siria non ha un nome questa donna? 3 settembre. #Siria, Terroristi #ISIS perpetrano nuovo massacro al danno di 15 passeggeri, maggior parte donne e bambini, nella zona di al-Shoula nella campagna orientale DeirEzzour. Una fonte del governatorato di DeirEzzour ha detto a SANA che i terroristi hanno bloccato la strada davanti un autobus di trasporto pubblico nella zona di al-Shoula nella campagna della provincia e hanno aperto il fuoco sui 15 passeggeri provenienti dai due villaggi Abu Hamam e al-Tayyaneh, maggior parte di loro sono donne e bambini. Dall'altra parte e nella provincia di Sweida, cinque civili sono stati uccisi e altri nove sono rimasti feriti, Mercoledì mattina, quando i terroristi Nusra hanno fatto esplodere due ordigni contro un loro autobus sulla strada di Dama-Ereiqa tra le province meridionali di Daraa e Sweida. La fonte ha detto che l'attacco ha provocato la morte di cinque cittadini e il ferimento di altri nove, che sono stati portati al National Hospital Sweida per ricevere le cure.
===================
questa Galassia jihadista, è un complotto USA Arabia SAUDITA, per rovinare il genere umano e distruggere Israele! TUTTO QUESTO ORRORE NON POTRà FINIRE FINCHé LA SHARIA NON VERRà CONDANNATA! ] #Siria, Come #ISIS recluta bambini => Futuri assassini. A 3 anni di distanza dai primi filmati dei terroristi in Siria, fu descritti MODERATI, in cui appaiano in modo flagrante i bambini reclutati dagli stessi terroristi di oggi nei loro campi d'addestramento, sparsi in diverse zone della Siria.
Finalmente, grazie alla campagna mediatica internazionale lanciata dagli stati uniti a seguito della decapitazione di Foley dopo l'avvicinamento del pericolo ISIS ai loro interessi ad Erbil in Iraq, sui canali italiani che seguono l'ordine della stampa mondiale si è inizia a vedere qualcosa. #ISIS avrebbe rilasciato un video con la decapitazione del secondo americano Steven Sotloff apparso nel video della decapitazione di Foley
 IL CAIRO, 6 SET - A Bengasi tra le fila dei miliziani jihadisti ci sono anche molti "algerini, pachistani ed egiziani", e la ripresa della città da parte delle forze governative "procede a rilento perché gli estremisti si annidano in zone residenziali, altamente popolate". Lo afferma il portavoce dell'esercito libico nella città, colonnello Mohamed Hegazi, citato dai media egiziani.
bisogna condannare ONU OIC, Arabia Saudita, LEGA ARABA, per crimini sharia contro, il genere umano! NON POSSIAMO TOLLERARE QUESTO NAZISMO SHARIA ] Egitto: fonti, miliziani Isis in Sinai, Militari si apprestano a lanciare massiccia offensiva. bisogna condannare ONU OIC, Arabia Saudita, LEGA ARABA, per crimini sharia contro, il genere umano! NON POSSIAMO TOLLERARE QUESTO NAZISMO SHARIA, QUALCUNO DEVE INCOMINCIARE A DIRE QUALCOSA! PERCHè, TUTTI I POLITICI OCCIDENTALI MASSONI FANNO FINTA DI NON VEDERE, CHE, IL VERO PROBLEMA DELLA QUESTIONE PALESTINESE è LA SHARIA? CON LA SHARIA TU DEVI MORIRE, TI DEVI ESTINGUERE! NON è POSSIBILE CONVIVERE PERCHé LA SHARIA, GUARDA a TE: il diverso? COME SI GUARDA ad UNO SChIAVO! ] Egitto: fonti, miliziani Isis in Sinai, Militari si apprestano a lanciare massiccia offensiva ] [ ISLAM DEVE PRENDERE L'ANTIPOLIO E LA SHARIA-POLIO DEVE MORIRE. QUESTO ORRORE ISLAMICO NAZISTA DELLA SHARIA, DEVE TROVARE UNA SOLUZIONE INTERNAZIONALE! COME ONU HA POTUTO TRADIRE I SUOI DIRITTI UMANI UNIVERSALI DEL 1948 FINO A QUESTO PUNTO? [ Siria: raid regime a Raqqa, 31 morti, Ondus, la metà delle vittime sono jihadisti dello Stato islamico ]

Obama and Erdogan Discuss Fighting Anti-Semitism [[ che cosa è tutta questa pagliacciata islamico satanistica 322 Kerry LaVey? Gli ebrei sono bravi finché sono massoni, culto usurocrazia rothschild, sono soltanto gli israeliani, che devono subire il genocidio, in ogni modo! INFATTI, PARLARE DI SIGNORAGGIO BANCARIO o di condannare SHARIA? è oggi ancora UN TABù! ed intanto per questo crimine di satanismo noi abbiamo la galassia jihadista nel mondo! ] White House says U.S. President and Turkish President discussed the importance of "combating the scourge of anti-Semitism." By Ben Ariel, Canada. First Publish: 9/6/2014, U.S. President Barack Obama on Friday urged Turkish President Recep Tayyip Erdogan to combat anti-Semitism, the White House said in a statement. "The President met with Turkish President Erdogan today in Newport, Wales, where both leaders were attending the NATO Summit. They exchanged views on how best to cooperate in the struggle against ISIS and violent extremism in Iraq and Syria, and on the need for strengthened measures against foreign fighters transiting to and from the battlefield," the statement said. They discussed the urgent need for effective pressure and diplomacy aimed at bringing to an end the conflicts in Ukraine and Libya. The President and President Erdogan also discussed the importance of building tolerant and inclusive societies and combating the scourge of anti-Semitism," it added. Under the rule of the Islamist AKP party of Erdogan, who used to be the country's prime minister before his recent election as president, anti-Semitism has risen steadily, prompting many young Turkish Jews to leave the country. That rising hatred has been blamed on vitriolic anti-Israel rhetoric by Turkish leaders and politicians, which often spills over into anti-Semitism. Israel and Turkey used to be close allies, even at the start of the AKP's rule. However, things soon turned sour as Erdogan drifted towards a "pan-Islamic" foreign policy, attacking the Jewish state regularly, including most notably when he stormed out of a TV interview with then-Israeli President Shimon Peres over Israel's 2009 Operation Cast Lead in Gaza. Relations reached an all-time low after the 2010 Mavi Marmara incident, when the Marmara ship, which claimed to be providing "humanitarian aid for the people of Gaza," defied orders to turn around and dock at the Ashdod port. After it ignored repeated warnings to change course, the IDF boarded the vessel - only to be attacked by Islamist extremists on board. The soldiers had no choice but to open fire, resulting in the deaths of nine of the IHH members on board. After an investigation, Israeli authorities discovered the vessel to be carrying no humanitarian aid - in fact, no aid supplies at all - whatsoever.
Erdogan has continued to verbally attack the Jewish state even after Prime Minister Binyamin Netanyahu, at the urging of Obama, apologized for the Marmara incident. The Turkish leader renewed his attacks against Israel during the recent Operation Protective Edge in Gaza. He threatened to end the normalization process with Israel over "state terrorism." Last week, however, Erdogan publicly shook the hand of an Israeli official, the first time in six years he had done so. https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
Obama e Erdogan Discutere Combattere l'antisemitismo [[Che Cosa è Tutta this pagliacciata Islamico satanistica 322 Kerry LaVey? Gli Ebrei Sono bravi finche, Sono Massoni, Culto usurocrazia Rothschild. ma, Sono soltanto Gli israeliani, Che devono da subito, subire il genocidio, in OGNI modo! Infatti, Parlare DI SIGNORAGGIO BANCARIO o di condannare SHARIA? E Oggi Ancora UN TABU! Ed intanto per QUESTO Crimine di satanismo noi ABBiamo la Galassia jihadista, ed il sistema bildenberg massonico: nel Mondo! ] Casa Bianca dice il presidente americano e il presidente turco hanno discusso l'importanza della "lotta contro il flagello dell'antisemitismo." Da Ben Ariel, Canada. Prima pubblicazione: 2014/09/06, il presidente americano Barack Obama il Venerdì ha esortato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan per combattere l'antisemitismo, la Casa Bianca ha detto in una dichiarazione. "Il presidente ha incontrato il presidente turco Erdogan oggi a Newport, nel Galles, dove entrambi i leader stavano partecipando al vertice della NATO. Hanno scambiato opinioni sul modo migliore per collaborare nella lotta contro ISIS e l'estremismo violento in Iraq e Siria, e sulla necessità di misure rafforzate contro i combattenti stranieri che transitano da e per il campo di battaglia ", ha detto la dichiarazione. Hanno discusso la necessità urgente per la pressione e la diplomazia efficace volto a porre fine ai conflitti in Ucraina e Libia. Il Presidente e il Presidente Erdogan ha anche discusso l'importanza di costruire società tolleranti e inclusive e la lotta contro il flagello dell'antisemitismo ", ha aggiunto. Sotto il dominio del partito islamico Akp di Erdogan, che ha usato per essere il primo ministro del paese prima della sua recente elezione a presidente, l'antisemitismo è aumentato costantemente, spingendo molti giovani ebrei turchi a lasciare il paese. Tale aumento odio è stato incolpato il vetriolo retorica anti-Israele da parte di dirigenti e politici turchi, che spesso sconfina in antisemitismo. Israele e Turchia usato per essere stretti alleati, anche all'inizio del governo dell'AKP. Tuttavia, le cose appena girato acido come Erdogan alla deriva verso una politica estera "pan-islamico", attaccando lo Stato ebraico regolarmente, tra cui in particolare quando si precipitò fuori di un'intervista televisiva con l'allora presidente israeliano Shimon Peres nel corso di Israele 2009 Operazione Piombo Fuso a Gaza. Relazioni raggiunto un minimo storico dopo la Mavi Marmara incidente del 2010, quando la nave Marmara, che sosteneva di essere fornire "aiuti umanitari per la popolazione di Gaza," ha sfidato l'ordine di girare intorno e dock al porto di Ashdod. Dopo Ha ignorato i ripetuti avvertimenti a cambiare rotta, l'IDF saliti a bordo del peschereccio - solo per essere attaccati da estremisti islamici a bordo. I soldati avevano altra scelta che aprire il fuoco, causando la morte di nove dei membri IHH a bordo. Dopo un'indagine, le autorità israeliane hanno scoperto la nave da trasportava senza aiuti umanitari - in realtà, non le forniture di aiuto a tutti - di sorta. Erdogan ha continuato ad attaccare verbalmente lo stato ebraico, anche dopo che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, sotto la spinta di Obama, si è scusato per l'incidente di Marmara. Il leader turco ha rinnovato i suoi attacchi contro Israele durante la recente operazione bordo protettivo a Gaza. Ha minacciato di terminare il processo di normalizzazione con Israele per "terrorismo di Stato". La scorsa settimana, tuttavia, Erdogan strinse pubblicamente la mano di un funzionario israeliano, la prima volta in sei anni aveva fatto così. https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
'Burn IS Flag Challenge' Sparks Political Inferno. An odd social media trend transcended political and cultural boundaries, international media reported Friday, after the popular "ALS Ice Bucket Challenge" (#ALSicebucketchallenge) has sparked a movement to make burning the Islamic State (IS) flag viral instead. Dubbed the #BurnISISFlagChallenge, hundreds of Lebanese activists have taken up the North American trend - which has become a popular way to promote the need for research into the degenerative ALS disease - and brought dissent against IS's reign of terror into the streets. 'Burn è Bandiera Challenge' Sparks Inferno politico. Una strana tendenza social media trascendeva i confini politici e culturali, i media internazionali hanno riferito Venerdì, dopo il popolare "ALS Ice Bucket Challenge" (#ALSicebucketchallenge) ha scatenato un movimento per far bruciare Stato islamico (IS) bandiera virale, invece. Soprannominata la #BurnISISFlagChallenge , centinaia di attivisti libanesi hanno raccolto la tendenza del Nord America - che è diventato un modo popolare per promuovere la necessità per la ricerca sulla malattia degenerativa ALS - e ha portato il dissenso contro il regno di IS di terrore per le strade.
@timesofisrael.com -- io so, che, ti stai chiedendo: "perché, israelnationalnews.com/ lui mi ha bloccato sulla sua pagina, PER FARE UN CRIMINE COSì GRAVE, SIA CONTRO ISRAELE, CHE CONTRO LA DEMOCRAZIA?!" MA, SE ANCHE, TU SEI STATO AVVELENATO DAL SATANISMO, RAZZISMO DEL TALMUD, lo scoprirai presto, perché, i miei ministri angeli stanno picchiando, IN MODO: molto duramente, TUTTI I RAZZISTI E I CRIMINALI NEL MONDO! MA, come i miei ministri angeli potranno fare del male a https://www.facebook.com/Netanyahu? lui è amico dei cristiani, e non è razzista contro nessuno! Netanyahu dice soltanto a Saudi Arabia, perché tu devi avere una patria e io no? Perché, tu devi vivere ed io devo morire, per il genocidio, che, tu hai progettato insieme a Rothschild contro di me? Perché, quel salafita wahhabita, non sarebbe così tranquillo con tutta la sua galassia jihadista, se, i satanisti, CIA 322 Bush non erano i suoi complici, in questa operazione di: Olocausto: di tutti i cristiani, e di tutti gli israeliani!
no! this dirty work against ISIS sharia nazi, it must do the Arab League sharia nazi: alone! ] otherwise, every Muslim will become a terrorist sharia, very soon! ] [September 5, 2014,] [Appeal of the United States for an international coalition against ISIS]
IS TALMUD AGENDA! "] Hamas urges West Bank uprising, vows to rebuild tunnels. If Palestinian 'resistance' in the West Bank had a quarter of the tools that Gaza holds, Mahmoud al-Zahar says, Israel would be wiped out in a day: IS TALMUD AGENDA! "] [ Merkel: Anti-Semitism has no place in Germany, BUT, ANTI-ISRAELY IS very very GOOD, ONLY! .. is WHY, 322 Bush bILDENBERG SAID: sHOAH2 CALIPHATE WORLDWIDE SHARIA to all! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
Circa 100 bambini iracheni, sciiti e yazidi, sono tenuti in ostaggio a Mosul, nel nord dell'Iraq, da jihadisti dello Stato islamico (Isis). Lo scrive il sito curdo-iracheno Rudaw. La notizia non può essere verificata in modo indipendente. Secondo Rudaw, almeno 50 bimbi sciiti e 45 yazidi sono prigionieri in un orfanotrofio della città, conquistata dall'Isis a giugno. I piccoli fanno parte d'un gruppo di centinaia di civili, perlopiù donne e minorenni, rapiti in questi mesi dai jihadisti.
==========================
"La UE deve rinunciare alle sanzioni contro la Russia" 19:39 Mosca: le sanzioni UE sono prova del sostegno dell'Europa al "partito della guerra" in Ucraina 15:08 La UE dovrebbe rinunciare alle nuove sanzioni contro la Russia dopo il cessate il fuoco in Ucraina. Lo ha dichiarato il presidente della commissione Affari Esteri della Duma (camera bassa del Parlamento russo) Alexey Pushkov.
"Ora non c'è bisogno di sanzioni, ma di passi verso la pace," - ritiene il politico. A Minsk nella giornata di ieri si è svolto il secondo incontro del gruppo di contatto per risolvere la crisi in Ucraina. Le autorità di Kiev e delle Repubbliche separatiste hanno concordato una tregua.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/La-UE-deve-rinunciare-alle-sanzioni-contro-la-Russia-4360/
La Croce Rossa pronta a collaborare nella consegna degli aiuti umanitari russi nel Donbass 19:18
Discussa da Putin e Poroshenko la situazione in Ucraina 19:09
I filorussi di Donetsk denunciano vittime nei bombardamenti durante prima notte di tregua 17:35
La Russia aspetta dall'ONU risposte sulle indagini della tragedia di Odessa 17:22
Tregua a rischio in Ucraina orientale: esplosioni alla periferia di Donetsk 16:25
La Russia reagirà se la UE adotterà nuove sanzioni 16:16
I filorussi promettono di liberare oggi i prigionieri di guerra ucraini 15:27

Robert Woolfolk ·https://www.facebook.com/robert.woolfolk.9 Top Commenter · American Military University
Lorenzo Scarola You are totally right Mr. Scarola. The international community must do something to stop this ISIS group because innocent Arabs are dying for no reason.
Reply · Like · 11 minutes ago
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Robert Woolfolk My dear friend, because no one condemns the sharia in the world? IS TALMUD AGENDA? "] Hamas urges West Bank uprising, vows to rebuild tunnels. If Palestinian 'resistance' in the West Bank had a quarter of the tools that Gaza holds, Mahmoud al-Zahar says, Israel would be wiped out in a day: IS TALMUD AGENDA! "] [ Merkel: Anti-Semitism has no place in Germany, BUT, ANTI-ISRAELY IS very very GOOD, ONLY! .. is WHY, 322 Bush bILDENBERG SAID: sHOAH2 CALIPHATE WORLDWIDE SHARIA to all! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
Robert Woolfolk  why, Abbas rejects the Egyptian offer to settle refugees in the Sinai. PA says Fatah Leader ] [Islamic SHARIA LAW of all nazi Arab League, but they have no respect for people's lives, that's why, SHARIA, Islam is not a religion, but it's an ideology SHARIA, for the conquest of the world SHARIA CALIPHATE! Islamic SHARIA LAW, it too love the civil victims Palestinians, more than anything else. because they know, that the West and relativism junkie historical ignorance, it impresses for the death of civilians. In fact, the entire ARAB LEAGUE SHARIA, SHARIA jihad is Islam to all, is a genocide industry, of all Nations, and all those who lived before: in the land that they have stolen. is why, all this Nazi Octopus sharia, must be killed immediately! in fact, the WHOLE HUMAN RACE is IN great danger! but the US 322 Kerry LaVey worship Bush are behind this jihadist, Galaxy to destroy the Jewish Christian civilisation, and destroy Israel also, because they worship Satan]
ma, è proprio perché, i satanisti 322 massoni Gmos: Biologia sintetica hanno combattuto al-Qaeda, che, al-Qaeda è diventato così importante! ] è Obama: We will defeat ISIS like we did al-Qaeda, US president rallies Western powers, seeks to build international coalition in order to fight Islamic State. Read more: Obama: We will defeat ISIS like we did al-Qaeda | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/obama-we-will-defeat-isis-like-we-did-al-qaeda/#ixzz3CYOxD9EC   https://www.facebook.com/Netanyahu -- non credo che, qualcuno dovrebbe avere paura di un ministro di Dio: pacifico, come me, perché, il fatto, che, mi segue il 50% dell'Inferno, insieme a tutto: il Regno di Dio, questo non dovrebbe essere un dettaglio troppo importante.. anche se: io credo: che: è importante per: Bush 322 LaVey culto NWO 666 Talmud Rothschild, infatti, per realizzare il loro regno di satana sulla terra? dovranno aspettare ancora! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion

Gender: il cervello è maschio o femmina, Il neurochirurgo Massimo Gandolfini chiarisce alcuni aspetti dell'ormai nota questione gender. Anna Pelleri ( First one is free... so are the rest. Daily. By submitting above you agree the Aleteia privacy policy. Like Aleteia © Public Domain ADVERTISEMENT. Il gender, termine ormai noto ai più, è al centro di grandi dibattiti sia scientifici che culturali. Abbiamo chiesto al prof. Massimo Gandolfini, neurochirurgo, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze della Fondazione Poliambulanza di Brescia e vicepresidente nazionale dell'Associazione Scienza&Vita, di chiarire il significato e l'origine di questa ideologia e il ruolo del cervello nella definizione del genere. Prof. Gandolfini, potrebbe ricordarci l'origine della teoria del gender?
Dal punto di vista strettamente storico, il termine "gender" trova  la sua genesi più remota nel lavoro di Sigmund Freud, apparso nel 1920, con il titolo "Psicogenesi di un caso di omosessualità nella donna", in cui  - per la prima volta – si pone il tema della differenza fra "gender role" e "gender identity". Sul piano dell'elaborazione culturale, l'ideologia del gender si propone a partire dagli anni '50/'60 ed è caratterizzata da tre "ondate", che si susseguono e si integrano fra loro. La prima ondata: la "nurture theory". La "nurture theory", o teoria della prevalenza della cultura sulla natura, fu propugnata da John Money, direttore del dipartimento di sessuologia del John Hopkins Insitute di Baltimora. Negli anni '60 cominciò ad imporsi il "dogma" che si diventa uomo o donna non per determinazione biologica sessuale, ma per imposizione di "stereotipi" di genere. Detto in altre parole, un maschio diventa uomo perchè condizionato da categorie pedagogiche e culturali che gli impongono di rivestire il ruolo sociale proprio dell'uomo (giocare a pallone, giocare con armi, fare a botte con i compagni, ecc..).
Altrettanto vale per la femmina che viene condizionata per diventare donna. Ne consegue che modificando gli stereotipi di genere, si può modificare l'evoluzione culturale sia del maschio che della femmina, completando il lavoro attraverso tecniche medico-chirurgiche di "riassegnazione del sesso". In questo contesto si inserisce la tragica "sperimentazione" condotta dal dottor Money sul piccolo Bruce, trasformato in Brenda, che si conclude con il suo suicidio, dopo una vita di disagio e travaglio indicibili.
Il Dottor Money e i martiri della follia gender. La seconda ondata: il movimento femminista. La seconda "ondata" è legata alla storia del movimento femminista per l'emancipazione e l'uguaglianza della donna, soprattutto a partire dagli anni '70. Possiamo citare un nome per tutti: Simone de Beauvoir, con la sua lotta per il diritto al divorzio, la libertà sessuale realizzata attraverso la contraccezione e il diritto all' aborto, al fine di liberare la donna dal condizionamento della maternità. Nel 1980, Adrienne Rich produce un testo considerato il manifesto del lesbismo, proposto come lo strumento vincente per la lotta di liberazione dal maschio, e conia la "famosa" sigla LGBT, proponendo quattro generi di identità e correlato orientamento sessuale.
La terza ondata: la "non identità". Possiamo localizzare la "terza ondata" agli inizi degli anni '90, con Judith Butler, femminista lesbica e autrice di "Gender Trouble", atto fondativo del femminismo radicale, nel quale si propone l'ideologia della "non identità" all'interno di una società globale fluida e liquida, senza nessun punto fisso di riferimento, che apre la strada al "nomadismo" di Anne Sterling (1993). In questo contesto, nasce il genere "queer" – strano, variabile, modificabile – che va ad integrare il già citato acronimo LGBTQ. C'è differenza tra identità sessuale e genere? Vorrei precisare che è più corretto parlare di identità "sessuata", piuttosto che "sessuale". Con la prima denominazione, infatti, si sottolinea che l'appartenenza di sesso – maschio o femmina – non è un nostra scelta, bensì una realtà biologica che ci troviamo compiuta dalla nascita: ce la siamo trovata iscritta nella totalità del nostro corpo, cellule, tessuti, organi ed apparati. Questa è la differenza fondamentale tra identità sessuata e ideologia di gender: la prima è biologicamente determinata, la seconda è una scelta autonoma e individuale che prescinde totalmente dal dato di realtà rappresentato dall'appartenenza sessuata.
Lei è un neurochirurgo, il cervello è maschio o femmina?  Rimane tale al di là di interventi chirurgici, ormonali e psicologici atti a modificare il "genere" di una persona?
Negli ultimi vent'anni abbiamo acquisito il principio che la sessuazione dimorfica (maschio/femmina) riguarda il nostro organismo nella sua totalità, cervello compreso. Oggi parliamo di "cervello sessuato" volendo intendere che maschio e femmina sono differenziati anche dalla struttura anatomica e dal funzionamento del proprio cervello. Fin dai tempi di Vesalio e di Leonardo da Vinci sapevamo che volumetricamente il cervello maschile è più grande di quello femminile (perdonate la precisazione necessaria per evitare "battute scontate": la funzione non è proporzionale alla massa!), ma solo negli ultimi vent'anni abbiamo compreso che la differenza è anche di ordine anatomico e funzionale. In estrema sintesi, il cervello maschile è caratterizzato da una rigida "lateralizzazione" – le aree del linguaggio sono, ad esempio, rigidamente localizzate nell'emisfero sinistro; al contrario, nella femmina vi sono rappresentazioni anche nell'emisfero destro – e le connessioni interemisferiche – cioè i collegamenti fra i due emisferi- sono più sviluppate e numerose nel cervello femminile. Grazie a complesse indagini che studiano il funzionamento del cervello (soprattutto le tecniche del neuroimaging, quale la risonanza magnetica funzionale e la PET), abbiamo compreso quali sono le basi anatomofunzionali per spiegare il dato che la psicologia comportamentista fin dagli anni '50 ci proponeva, e cioè che l'elaborazione del "pensiero" maschile (detto "pensiero lineare") ha caratteristiche diverse rispetto al pensiero femminile ("pensiero circolare"). E' proprio la maggiore ricchezza di connessioni fra i due emisferi che rende il pensiero femminile "multitasking" (capace, cioè, di aprire e gestire contemporaneamente più file), rispetto al maschile, in grado – invece – di gestire un solo file alla volta. La sessuazione cerebrale è iscritta tanto profondamente nel nostro corpo che non è modificabile con la terapia ormonale che viene utilizzata in ambito di terapia per riassegnazione sessuale (ad esempio, nei casi di "disforia di genere"): tutto il corpo è rimodellabile, ma non il cervello. Il convegno di Scienza&Vita svoltosi lo scorso 24-25 Maggio a Roma, era intitolato "Amore e Vita. Questioni di cuore e di ragione. Tracce per un percorso formativo all'affettività e alla sessualità".  Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, ha aperto i lavori sottolineando la centralità dell'educazione. Affrontare la "questione" del gender è dunque una sfida educativa? Abbiamo scelto di intitolare l'ultimo convegno di Scienza e Vita "Amore & Vita", per affermare il legame indissolubile che deve esistere fra l'amore e la vita, ad ogni età ed in ogni epoca. Il sottotitolo (Questioni di cuore e di ragione. Tracce per un percorso formativo all'affettività e alla sessualità) ha attualizzato il tema, con l'intento si affrontare tutte le questioni che l'ideologia di gender aggredisce con la sua destruente pervasività, dal mondo dei sentimenti al mondo delle relazioni affettive e sessuali, fino alla decomposizione della famiglia. Il saluto di Mons. Galantino – primo discorso ufficiale del nuovo Segretario Generale della CEI alla nostra associazione – ci ha indicato almeno due importanti linee d'azione. Per primo ci è giunta una spinta rinnovata nel proseguire la nostra attività: la sapiente coniugazione della scienza – con lo strumento che le è proprio della ragione e della cultura – con la vita, un bene da proporre, difendere e tutelare senza eccezioni. La seconda indicazione riguarda il metodo, la strategia da seguire nelle varie forme di "emergenza antropologica" che il nostro tempo sta vivendo, compreso l'assalto dell'ideologia di gender. L'indicazione è di mantenere un dialogo aperto, ricercato, non pregiudizievole, con l'intento di trovare un terreno condiviso di azione culturale, educativa e politica, a vantaggio della vita, ad ogni età ed in ogni condizione personale e sociale. E' chiaro che tutto ciò non significa abdicare a valori e principi irrinunciabili, nella vuota ricerca di un'irenica unanimità che si lascia dietro le spalle vite abbandonate e violate, ma ha il valore di un incitamento a perseguire – anche "sperando contro ogni speranza" – la virtuosa ricerca di una ricomposizione, culturale e sociale, di tutte le forze che, con onestà intellettuale, ricercano il vero, il buono ed il bello. Come si dice con uno slogan efficace, dobbiamo sforzarci di "costruire ponti, piuttosto che scavare fossati", con gli uomini di buona volontà, che abitano il mondo della cultura, della scienza, della società civile. "Scienza & Vita" è nata proprio con questa mission, e le parole di Mons Galantino sono nuova linfa per proseguire nella nostra azione.
sources: ALETEIA
======================
Prime Minister Benjamin Netanyahu -- https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion tu mi chiederai: "chi è: Mistafield, Synnek1, ecc..? Era il sacerdote DATAGATE CIA di satana, nano tecnologia aliena micro-chip, che, lui vede attraverso i miei occhi, era, l'ex-Direttore di youtube, che, io ho fatto cacciare! Lui era sicuro che, il suo 322 Kerry LaVey, non avrebbe mai ucciso lui, sull'altare di satana! ma, di questo? io non sono veramente sicuro!  https://www.youtube.com/user/187AudioHostem/discussion
===========================
Moe Rosenhek  --  come io posso essere imbecile, per te, se, io sono completamente daccordo con tutto, quello che, tu hai detto? ma, tutti i nostri politici: più importanti, purtroppo sono massoni bildenberg, sono un regime massonico (associazioni segrete, occulte ed esoteriche di satanisti, tutti anticristo regime JaBullOn, dio gufo al Bohemian Grove: tutte istituzioni, non elettive, e le banche centrali: BncaMondiale, FMI FED BCE; sono insindacabili, e sono fuori di ogni giurisdizione di controllo ) infatti, sono dei poteri occulti ed esoterici! Allora, come possono gli schiavi, che, pagano il loro denaro ad interesse a: Rothschild, risolvere i loro problemi, poi, poter avere una sovranità politica reale, parlare di diritti umani, antisemitismo, bla, bla, bla, ecc.. se, la sharia nazi di blasfemia apostasia: pena di morte, pedofilia poligamia, non è stata ancora condannata da nessuno nel mondo, se, Onu ha rinnegato i suoi diritti umani universali solenni, del 1948, per avere fatto entrare, tutti questi criminali nazi islamici sharia della LEGA ARABA OIC, in ONU? come, non è stato condannato, il signoraggio bancario, che, è stato rubato in tutte le false democrazie massoniche JabullOn? tutti questi crimini, sono crimini contro, la Costituzione, ma, non sono stati ancora condannati da nessuno, perché? Noi siamo completamente nelle mani di Bush 322 Kerry LaVey, FMI Rothschild, usurocrazia mondiale! le nostre vite non valgono niente.. perché, per rigenerare un nuovo ciclo monetario, ed uscire dal presente periodo recessivo, è che il vero motivo per cui, si fanno le guerre mondiali, come ha dimostrato lo scienziato Giacinto Auriti! infatti, soltanto: con una immane distruzione, i popoli, che, oggi sono esausti, indebitati, deprivati dissanguati, ma, con la loro morte, genocidio Shoah, di Israele, ecc.. cioè, con la necessità di ricostruzione, dalle rovine di una guerra mondiale, e, quindi con la richiesta di nuovo credito, che, si rigenera un nuovo ciclo monetario parassitario usurocrazia Rothschid! Anche perché 5miliardi di persone, che, saranno uccisi non potranno andare più in Banca, a chiedere il loro denaro, che, già oggi, non esite più! Soltanto gli USA? hanno stampato del denaro, che, supera di 40 volte il prodotto interno lordo del pianeta! QUINDI SENZA GUERRA MONDIALE, IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE CROLLERà, PERCHé, LE BOLLE FINANZIARIE, I DERIVATI, ECC.. NON POSSONO PIù ESSERE PAGATI, E I POPOLI NON POSSO PIù ESSERE SPREMUTI, sfruttati con una tassazione assurda, ANCORA, per molto tempo, PRIMA DI OTTENERE UNA RIVOLUZIONE! Quindi per prevenire la rivoluzione? si deve fare la Guerra mondiale! QUESTA è LA FORMULA DEI SATANISTI BILDENBEF 322 BUSH 666 OBAMA E TUTTA LA SINAGOGA DI SATANA IL FMI!
===================
http://www.bioeticaweb.com/ Transessuali: il corpo umano mente? Malgrado gli slogan ideologici, la scienza afferma che la natura umana richiede coerenza tra i geni e il sesso fisiologico, Bioéticaweb, First one is free... so are the rest. Daily. By submitting above you agree the Aleteia privacy policy, Like Aleteia, Wikimedia ADVERTISEMENT Assistiamo a un esperimento antropologico, che si basa sulla biotecnologia, che pretende di condurre verso un tipo di essere umano per il quale non esistono sessi, "solo ruoli", e secondo il quale l'identità sessuale, essere maschio o femmina, è una questione di libera scelta. Significa che il legame psicologico tra "me e il mio corpo" non è importante, o perfino non necessario?
Viviamo una crescente preoccupazione per la salute, il benessere fisico e l'apparenza. Significa che è possibile comprendere noi stessi, ciò che accade dentro di noi, al margine del proprio corpo? Quando qualcosa, o qualcuno, ci colpisce e risveglia un sentimento, lo notiamo proprio nel corpo. Il nostro corpo ci mette in comunicazione con gli altri, e l'inverso accade con quello altrui. Possiamo farci capire e capire gli altri se creiamo una situazione di "disincontro" tra "me", la mia intimità e il mio corpo?
Le conoscenze attuali della biologia umana, soprattutto i dati delle neuroscienze, relative all'identità sessuale ci permettono di analizzare con serenità, senza pregiudizi e senza giudizi di alcun tipo, né transfobie, cosa può rappresentare il fatto che una persona si "allontani" dal proprio corpo. Il sesso corporale è determinato nell'eredità biologica ricevuta dai genitori. In primo luogo, per le diverse informazioni genetiche della coppia di cromosomi XX della donna o XY dell'uomo. In secondo luogo, perché gli standard della femminilità o della mascolinità si mettono in marcia ordinatamente attraverso componenti specifiche del cromosoma Y, o della coppia XX. La stessa eredità genetica – 23 coppie di cromosomi – è presente in tutte le cellule dell'organismo.
I geni delle cellule che costituiscono le gonadi – ovaie o testicoli –, che generano a loro volta le cellule della trasmissione della vita, sia femminili – ovuli – che maschili – spermatozoi –, così come le cellule che formano i genitali, e le cellule del cervello, si attivano o si mettono a tacere a tempo degli ormoni sessuali, la cui sintesi dirige l'assenza di un cromosoma Y nella donna o la sua presenza nell'uomo.
Gli organi riproduttivi e il cervello hanno sesso. Solo un corpo di donna forma e matura ovuli, e solo il corpo di un uomo produce spermatozoi. Lo stato del DNA degli ovuli è diverso dallo stato che ha il materiale genetico degli spermatozoi. Questo stato del DNA specifico di sesso viene chiamato impronta parentale.
È ben noto che perché un individuo viva e si sviluppi si richiede che la dotazione genetica ereditata, composta da 23 coppie di cromosomi, abbia l'impronta materna in uno dei cromosomi di ogni coppia e nell'altro cromosoma impronta paterna. Nei primati esiste una barriera biologica per ora insuperabile, che esclude la possibilità che nasca un figlio da un padre senza una madre o da una madre senza un padre. Almeno oggi, e non sembra essere in altro modo, ogni persona umana deve essere figlio/a di un uomo e una donna. Per ora, e probabilmente per sempre, l'idea di una riproduzione asessuale, naturale o artificiale, o mediante la manipolazione di due ovuli o di due spermatozoi non è altro che fantascienza. La biotecnologia non è riuscita a superare i limiti della biologia.
La produzione artificiale di ovuli o spermatozoi da cellule staminali immature di una donna o di un uomo non ha dato risultati, almeno fino ad oggi. La riproduzione artificiale esige donatori umani nel cui corpo si siano formati i gameti, ovuli o spermatozoi, o i loro precursori. È possibile che la biotecnologia salti la necessità che si formino nel corpo di una donna o di un uomo, rispettivamente. Ma non per questo smetterebbe di essere umanamente molto significativo il fatto che l'identità propria di ogni persona venga fornita necessariamente dal padre e dalla madre "biologici". Tecnicamente, si possono immagazzinare gameti e fecondarli, ma l'eredità genetica ha la sua storia, viene da un "tronco" familiare, con le sue predisposizioni, la sua propensione a certe malattie, oltre all'etnia, ai tratti del volto, ecc. Da ciò deriva il fatto che ogni persona ha il diritto di sapere da chi proviene, e con questo quale sia la sua identità biologica.
L'identità sessuale fa parte dell'identità biologica di ogni persona. L'"io" si somatizza nel corpo, che è sessuato. Il sesso cerebrale, psicologico, coincide con quello corporale, e dà luogo a un ampio margine di stili dei maschi e delle femmine. Il cervello ha sesso.
Ciò non implica il fatto di ignorare che esistano persone transessuali, che si sentono del sesso opposto a quello del proprio corpo, né ignorare che esistano persona con un disturbo dello sviluppo gonadico - "ovotesticolare" -, che presentano ambiguità nelle strutture gonadiche e nei genitali. Oggi sappiamo che la causa di entrambe le condizioni è genetica. L'alterazione di uno o più geni porta con sé la deficienza di qualcuno degli enzimi legati al metabolismo degli ormoni sessuali, e con questo un deficit, o un eccesso, nell'azione che questi esercitano sulla regolazione di altri geni.
Durante la fase prenatale, i geni dei cromosomi sessuali stabiliscono le strutture dei testicoli o delle ovaie fetali che fabbricano gli ormoni. Anche il cervello riceve e metabolizza gli ormoni, in momenti adeguati e diversi da quelli del consolidamento delle gonadi. Mantiene un delicato equilibrio ormonale che traccia le linee maestre dello standard cerebrale maschile o femminile. A differenza di qualsiasi altro organo, il cervello è plastico per tutta la vita. Si struttura e funziona a colpi di ormoni in alcune fasi iniziali della vita, e soprattutto di esperienze, dipendenze e decisioni. L'azione degli ormoni è particolarmente intensa nell'infanzia – prima pubertà – e nella pubertà con cui inizia l'adolescenza. Si può affermare che l'azione diretta degli ormoni sessuali sul cervello sia un fattore fondamentale nello sviluppo dell'identità di genere, maschile o femminile. Ad ogni modo, non è sufficiente. Di fatto, ci sono differenze nella sensibilità agli androgeni, ci sono diversi livelli ormonali e dei recettori, captati perché esercitino la loro azione specifica sulle cellule sia degli organi riproduttivi che del cervello.
Per questo, esistono persone transessuali alle quali il corpo non dice la stessa cosa del loro "io", ed esistono persone, in passato chiamate "intersessi" o "ermafroditi", ai quali il corpo dà un messaggio ambiguo, perché soffre di un disturbo dello sviluppo ovotesticolare. Nel caso della transessualità, le conoscenze attuali puntano a una disfunzione nella percezione cerebrale del proprio corpo, che non è una semplice questione di preferenza che dipende dal contesto sociale o dall'apprendimento. Per questo, la ricerca biomedica mette in discussione il fatto che l'armonia psiche/corporalità si raggiunga con gli interventi chirurgici e i trattamenti ormonali che cambiano il sesso genitale e i caratteri sessuali secondari e a loro volta hanno effetti sul cervello.
Le persone con un disturbo genetico dello sviluppo gonadico hanno strutture corporali con ambiguità sessuale, senza effetti cerebrali. I bambini che nascono a livello genetico e ormonale come maschi si identificano fin dall'infanzia come maschi, pur essendo stati spesso allevati ed educati come donne, e anche pur essendo stati sottoposti a una chirurgia "femminizzante" e "demascolinizzante" alla nascita. A loro volta, le bambine sottoposte ad alti livello di androgeni – che derivano dalle ghiandole surrenali – nella fase prenatale hanno genitali mascolinizzati e solo in casi estremi presentano transessualità. Oggi possiamo sapere cosa ha provocato l'ambiguità gonadica, ed educarle per come sono realmente. I tempi in cui di fronte al dubbio si diceva "è una bambina" sono fortunatamente passati. È un principio generale che il corpo umano non mente, e avvisa sempre di ciò che accade. Al contrario, il cervello può sbagliare nelle sue percezioni. Ma anche allora, tutto ciò che accade nella psiche viene somatizzato dal corpo. Le informazioni sui progressi compiuti in questo campo dalla neuroendocrinologia e dalla neuroimmagine devono essere resi noti, e bisognerebbe tenerne conto nell'educazione delle nuove generazioni. Gli slogan come "non esistono sessi, solo ruoli", imposti fin dall'infanzia, non riconoscono ciò che la scienza esprime chiaramente: la natura umana esige coerenza ai livelli genetico e gonadico, perché l'"io" è somatizzato in un corpo che è sessuato. Da poco più di un decennio, questo slogan è diventato l'icona della modernità, e alcuni difendono che questa prospettiva deve essere accettata e trasmessa fin dall'infanzia. L'idea soggiacente è liberarsi delle esigenze del proprio corpo, essere autonomi e autocostruire se stessi. Il sesso, si dice, non è altro che una funzione fisiologica, che offre solo il fatto di essere uomo o donna come uniche possibilità, mentre il genere si riferisce alle preferenze, e queste sono realtà sociali soggette a tutti i cambiamenti che si desiderano.
Ad ogni modo, come l'uguaglianza di diritti della donna con l'uomo è una questione sociale, culturale e giuridica, il superamento dei sessi esige l'intervento della biotecnologia. Si tratta di realizzare una rivoluzione dell'umanità opposta ai processi dell'evoluzione biologica. Per questo c'è una notevole rottura nel prospettare questo esperimento sull'identità di genere. La biologia umana, che non è mera zoologia, esprime chiaramente la specificità di un essere vivo culturale.
La biologia, ad ogni modo, non è cultura e non si cambia facilmente, né senza pagare un prezzo elevato. La persona, ciascuno degli uomini e delle donne, è un essere vivo culturale. Il protocollo di questo esperimento richiede di superare il tribunale della scienza. Che cosa presuppone il fatto di contrapporre in una persona il sesso biologico e quello psicologico e sociale? Che cos'è innato in questo, e cos'è invece culturale? Cosa offre la biotecnologia, di fatto, al cambiamento di sesso? Che garanzie di successo ci sono?
E se risultasse che l'esperimento non è valido, come pallieremmo le conseguenze nelle possibili vittime alle quali non è stata data l'opzione di scegliere di partecipare o meno all'esperimento?
Pubblicato sul Quaderno di Bioetica XXIII, 2012/2ª [Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]
=================================
Moe Rosenhek  --how imbecile I can be, for you, though, I'm completely okay with everything, what you said? but, all our politicians: most important, unfortunately are Freemasons bildenberg, are a Masonic regime (secret combinations, esoteric and occult of Satanists, all Antichrist JaBullOn regime, the Bohemian Grove OWL God: all non-elective institutions, and central banks: ECB, IMF FED Banca Mondiale; are final, and I'm out of control each jurisdiction) are hidden and esoteric powers! So how can the slaves, who are paying their money to interest in: Rothschild, solve their problems, then, to have a real political sovereignty, talk about human rights, anti-Semitism, blah, blah, blah, etc.. If, sharia law blasphemy nazi apostasy: capital punishment, pedophilia, polygamy has not yet been sentenced by anyone in the world if, UN has reneged on its solemn, universal human rights of 1948, for you to enter, all these Islamic sharia nazi criminals of the Arab League, the OIC in the UN? like, has not been convicted, seigniorage transfer, which was stolen in all false Masonic JabullOn democracies? all these crimes, they are crimes against the Constitution, but have not yet been condemned by none, why? We are completely in the hands of Bush Kerry 322 LaVey, IMF Rothschild, world usurocrazia! our lives are not worth anything. why, to regenerate a new monetary cycle, and get out of this recessionary period, is that the real reason why, you make the world wars, as demonstrated by the scientist Giacinto Auriti! in fact, only: with a massive destruction, peoples, who today are indebted, exhausted, Bled, but deprived, with their deaths, genocide, Holocaust, Israel 's, etc.. that is, with the need to rebuild, from the ruins of a world war, and then with the demand for new credit, which will regenerate a new parasitic usurocrazia Rothschid monetary cycle! Also because 5miliardi people, that will be killed cannot go more in the Bank, to demand their money, that, already today, there is no more! Only the United States? have printed money, that is 40 times the gross domestic product on the planet! THEN NO WORLD WAR, The INTERNATIONAL MONETARY FUND Will Collapse, Because FINANCIAL BUBBLES, Derivatives, ETC.. Can no longer BE PAID, and the people I can no longer BE SQUEEZED, exploited with an absurd taxes, yet, for a long time, BEFORE GETTING a REVOLUTION! Then to prevent the revolution? You must make the world war! THIS is the FORMULA of BILDENBEF BUSH 322 666 SATANISTS OBAMA and WHOLE SYNAGOGUE of SATAN the IMF!  http://www.timesofisrael.com/merkel-anti-semitism-has-no-place-in-germany/?fb_comment_id=fbc_719573168116878_719644298109765_719644298109765#f301ca35a5b217
===============
Società 24.03.2014. Il Dottor Money e i martiri della follia gender. Un libro racconta la tragedia dei gemelli Reimer. Miguel Cuartero Samperi (First one is free... so are the rest. Daily. By submitting above you agree the Aleteia privacy policy. Like Aleteia © Public Domain. Il triste caso dei gemelli Reimer. Che gioia nella famiglia Reimer quando il 22 agosto del 1965 nacquero i due gemellini omozigoti Bruce e Brian, due bei maschietti identici che, come tutti i bebè, vennero al mondo con quell'aria innocente di chi non sa immaginare quali avventure, quali gioie e quali dolori avrebbero dovuto affrontare in questa vita. Nessuno, in quel momento, avrebbe potuto minimamente sospettare le dolorose e atroci vicende che attendevano i due piccoli neonati di Winnipeg (Canada). Gli ingredienti che hanno rovinato l'esistenza delle due creature furono un maldestro errore chirurgico degno dei peggiori casi di malasanità e l'intervento di un folle dottore più interessato alle sue fantomatiche teorie scientifiche che al benessere dei suoi pazienti: lo psicologo e sessuologo neozelandese John William Money. Un tragico errore. A circa sette mesi dalla nascita fu diagnosticato ai gemelli un problema di fimosi risolvibile con una piccola operazione.  Quello che doveva essere un semplice intervento chirurgico di circoncisione si convertì in una tragedia quando, a causa di un errore del medico o per il malfunzionamento del cauterizzatore, l'organo sessuale del piccolo Bruce venne bruciato e irrimediabilmente compromesso. Fu così che il piccolo Bruce perse l'uso del pene, ustionato per errore, e iniziò il suo doloroso calvario. L'incontro col mostro. Fu a questo punto che i genitori, disperati per la situazione del piccolo Bruce, incontrarono sul loro cammino il fondatore della "teoria del genere", il dottore John William Money (che in italiano si tradurrebbe "dottor Denaro"). Nel febbraio del 1967 lo videro in un programma televisivo: lo psicologo si presentava come un luminare, un pioniere nel campo del cambio di sesso, fu tra i primi a contrapporre il "genere" al sesso biologico e ad affermare, con pretesa di rigore scientifico, che la cultura e l'educazione potevano imprimere sull'individuo un progetto diverso da quello previsto dalla natura. In altre parole: se la natura definiva il sesso biologico, il genere veniva deciso dalla persona, "creato" e rafforzato  dall'esterno (prescindendo dal patrimonio sessuale genetico) tramite operazioni chirurgiche, cure ormonali e - soprattutto - una educazione sociale e culturale al "genere" scelto. Dopo essersi occupato di persone affette da ermafroditismo, Money iniziò a sperimentare le sue teorie operando veri e propri cambiamenti di sesso diventando l'esperto numero uno nel campo della riassegnazione sessuale e gestendo la prima clinica al mondo dedicata a questi interventi.
Una malsana idea. I genitori disperati per il futuro di Bruce e colpiti dalla sicurezza con cui si presentava il dottor Money, decisero di incontrarlo e di affidare alla sua esperienza il caso dei due gemelli. Il disperato bisogno di aiuto di Ron e Janet coincise con la necessità di ulteriori esperimenti e di affermazione professionale da parte del dottore Money che non perse la ghiotta occasione per mettere in pratica le sue teorie con il povero Bruce. Money consigliò una riassegnazione del sesso e cominciò ad intervenire sul piccolo (di due anni) prima cambiando il suo nome in Brenda, poi iniziando una cura ormonale, infine imponendogli una vita da femminuccia tramite l'uso di vestiti, giochi, modi, atteggiamenti femminili. Nel luglio del 1967 Bruce venne operato: gli venne costruita chirurgicamente una rudimentale vagina. Così il piccolo corpo di Bruce (ha due anni!) fu trasformato in un corpo femminile. Il dottore decise inoltre di incontrare i due gemelli una volta all'anno per valutare lo stato del suo esperimento. Dopo alcuni  anni fu lo stesso ragazzo ad affermare: "E' stato come un lavaggio del cervello" (cfr. "Bruce, Brenda e David", San Paolo 2014). Gli applausi del mondo e il dramma interiore. Nel 1972 in un libro intitolato "Man&Woman, Boy&Girl", il dottore Money esposte con orgoglio e trionfalismo i suoi risultati: era riuscito a creare con successo una identità femminile in un bambino che era nato maschietto a tutti gli effetti. Con ciò Money offriva la "prova conclusiva" che "non si nasce maschi né femmine, ma lo si diviene" (p. 95). I suoi studi ed esperimenti richiamarono l'attenzione e il plauso del mondo accademico e della stampa non specializzata: il mondo intero ammirava le sensazionali scoperte del dottore Money; diversi settori progressisti, come il movimento femminista e i circoli omosessuali credettero di trovare una base scientifica per le loro battaglie per la liberazione dallo schema tradizionale maschio-femmina stabilito una volta per tutte dalla natura. Ma dietro questo apparente successo il dramma vissuto da Bruce-Brenda smentiva i risultati paventati dal dottore Money. Brenda si comportava da maschio, si sentiva impacciata nei vestiti femminili, voleva giocare coi giochi del fratello, aveva la voce maschile, rimaneva in piedi per fare la pipì e, col passare degli anni, capiva di essere diversa, qualcosa in lei non andava, qualche cosa non le era stato detto. Il fratello Brian ricordando Brenda disse: "Quando dico che non c'era nulla di femminile in Brenda... intendo proprio nulla" (p. 81).
La situazione precipita, la verità emerge. A nulla servirono i consigli di Money, la situazione di Bruce-Brenda continuò a degenerare. Gli incontri tra il dottore Money e il piccolo paziente divennero sempre più intimi e invasivi (cfr. pp. 107-126): linguaggio esplicito, visioni di immagini e film pornografici, simulazioni di rapporti, i gemelli venivano costretti a spogliarsi per confrontarsi... Il dottore propose ai genitori visite psichiatriche, diagnosticò a Brenda una depressione, affermò che aveva tendenze bisessuali o omosessuali perché provava attrazione verso le femmine, consigliò di girare nudi per casa e di frequentare circoli nudisti. A 12 anni iniziò il bombardamento ormonale per far sviluppare a Brenda i caratteri femminili, ma il bambino, oltre a rifiutare i farmaci, iniziò a mangiare a dismisura per camuffare i fianchi e i seni che iniziavano a crescere (pp. 159-161). Nel 1978 dopo che il professore Money organizzò a Brenda un incontro con un transessuale, il bambino - che già soffriva di attacchi di panico, ansia e sintomi associati al suicidio - decise di farla finita con i test e le sedute minacciando di togliersi la vita se fosse stata costretto ad incontrare ancora il dottore (pp. 169-172).
"Voglio tornare ad essere maschio!". Finalmente i genitori svelarono a Brenda il suo segreto; saputa la verità sulla sua storia, Brenda decise di tornare ad essere come la natura lo aveva fatto: un maschio. Diverse operazioni chirurgiche ripristinarono i suoi organi sessuali, eliminò il seno e cambiò nuovamente nome: nel 1980 iniziò una nuova vita col nome di David. David si sposò e, assieme a sua moglie Jane, adottarono dei figli ma per tutta la vita si portò dentro i conflitti e le atroci ferite procurategli da quella triste infanzia.
Martiri dell'ideologia gender. Il 5 maggio del 2004 David si tolse la vita sparandosi mentre viaggiava in auto. A far precipitare la situazione fu l'improvvisa morte del fratello Brian che fu trovato morto nel suo appartamento nella primavera del 2002 dopo un aver assunto mix letale di antidepressivi e alcool. La depressione portò Brian a perdere il lavoro, a separarsi dalla moglie e a rifugiarsi nell'alcool. Un tragico epilogo per la vita dei due gemellini di Winnipeg immolati sull'altare della teoria gender, utilizzati come cavie per i macabri esperimenti del dottore Money e la sua battaglia socio-politica, vittime innocenti di una ideologia che oggi, nel 2014, torna di moda e viene innalzata a modello dai politici, professori, maestri, dottori della nostra società. Il libro scomodo. Fu grazie all'interesse del giornalista canadese John Colapinto (Toronto, 1958) che la vera storia dei gemelli Reimer fu resa pubblica senza travisamenti né vizi ideologici per la prima volta in un articolo su Rolling Stone nel 1998, a 30 anni di distanza dalla vicenda. L'articolo provocò un grande scalpore in tutto il mondo perché raccontava una versione della storia diversa da quella raccontata dallo stesso Money; ma già il dottore Milton Diamond aveva dimostrato il fallimento dell'esperimento su Bruce, in un articolo specializzato pubblicato nella rivista Archives of Pediatrics and Adolescent Medicine.  Tutti i dettagli della storia furono raccolti presentati a un pubblico più ampio col libro As nature made him ("Come Natura lo ha fatto") pubblicato da Colapinto nel 2000. Finalmente oggi, grazie alle edizioni San Paolo, il libro è stato tradotto e pubblicato in italiano col titolo "Bruce, Brenda e David" (San Paolo 2014): un documento imprescindibile per il dibattito sull'ideologia del genere che in questo periodo si è acceso vivamente in Europa e nel nostro paese.
Fonti:
Colapinto John, "Bruce, Brenda e David. Il ragazzo che fu cresciuto come una ragazza" (San Paolo 2014).
Storia del Bambino che qualcuno volle bimba.
Nature or nurture? Natura o educazione?
A. Morresi, "Il sesso e il genere. La vera storia dei gemelli Reimer".
http://www.aleteia.org/it/societa/articolo/il-dottor-money-e-i-martiri-della-follia-gender-5233857515225088?page=3
il male deve esere chiamato per nome: "sharia" tutti i musulmani devono condannare la sharia o devono subito essere deportati in Libia! ] IMOLA (BOLOGNA), 6 SET - Partendo dal "dovere di proteggere la vita e la libertà delle persone" il Vescovo di Imola Tommaso Ghirelli, in una lettera sul settimanale diocesano Il Nuovo Diario Messaggero, chiede agli islamici "presenti tra noi" di prendere posizione contro persecuzioni e atti di crudeltà in certe aree del mondo: "Altrimenti dovrebbero avere il coraggio di allontanarsi dalle nostre terre, perché nessuno vuole avere nemici in casa". Al momento nessuna presa di posizione della Comunità islamica.
evil must be called by name: "sharia" all Muslims must condemn the Shariah or must immediately be deported to Libya! ] IMOLA (BOLOGNA), SET 6-starting with the "duty to protect the life and liberty of the people", the Bishop of Imola Tommaso Ghirelli, in a letter in the weekly Journal the New Diocesan Messenger, calls on Muslims "present among us" to take a stand against persecution and cruelty: in certain areas of the world: "otherwise we should have the courage to move away from our landbecause: nobody wants to have enemies at home ". At the moment no opinion of the Islamic community. [Hamas urges the West Bank uprising, vows to rebuild tunnels
============
talmud agenda 322 google A.I. CIA, cannibali, Gmos Biologia sintetica -- tu sei penoso! tu non usi l'intelligenza artificiale aliena, per migliorare il tuo traduttore! anche bing.com/translator/?ref=TThis è meglio di te! Tu usi la A.I., per fare il criminale DATAGATE, soltanto, e per portare i popoli ad ogni perversione sessuale! https://www.youtube.com/user/StopSpaMistafield/discussion
====================
16.07.2014. La logica del pesce spada. Un bisogno antico oggi a rischio: la difesa della donna e della prole, don Fabio Bartoli ( First one is free... so are the rest. Daily. By submitting above you agree the Aleteia privacy policy. Like Aleteia. © Public Domain. ADVERTISEMENT. "Prima le donne e i bambini". Una volta nelle situazioni di pericolo questa era una regola ferrea, anzi, si poteva star certi che non c'era un pericolo vero se prima non si mettevano in salvo le donne e i bambini. Temo che questa nobile pratica sia ormai caduta in disuso, ma prima di chiedermi perché, prima di cedere alla tentazione della caccia al colpevole, voglio capirne il senso, scoprirne la ragione. Perché per secoli gli uomini hanno ritenuto più importante salvare la compagna o la prole che la pelle? È la logica del pesce spada. Lo sanno bene i pescatori che hanno imparato che devono colpire prima la femmina (il pesce spada nuota in coppia), perché se colpiscono il maschio la femmina se la da a gambe, mentre se colpiscono la femmina il maschio resta la nel tentativo di un salvataggio disperato. Prima le donne e i bambini, perché il maschio vive per loro,  perché senza di loro sa bene che la sua vita non ha senso. E infatti mi è capitato assai spesso di notare che dopo un divorzio le femmine mantengono in genere una dignità, anzi a volte sembrano quasi tornare alla vita, mentre spesso i maschi si lasciano andare alla depressione (appena velata a volte da un'euforia falsa). Prima le donne e i bambini perché senza di loro il mondo è di una bruttezza e di una inutilità sconcertante. Le donne rendono bello il mondo, i bambini ne danno lo scopo, il perché. Deve essere per questo che il mondo sta diventando sempre più brutto e inutile, perché le donne son sempre meno femminili e i bambini sempre più rari. È questo che mi spaventa della cultura gay, non una considerazione etica, morale o religiosa, no, ma qualcosa di più primitivo, più viscerale, qualcosa che fa ribellare il pesce spada in me. Il mondo gay è un mondo senza donne, ergo un mondo brutto ed inutile, per il quale non vale la pena di morire.È l'estetica a ribellarsi innanzitutto, la poesia. Da sempre gli uomini cantano di due cose: delle donne della guerra (potremmo metterci anche Dio, ma ci porterebbe troppo lontano). Della guerra non si può più cantare già da tanto tempo, per quanto è diventata disumana, se non si può più nemmeno cantar di donne, di cosa canteremo?  …per il bene degli uomini nelle cose di Dio… Qui l'originale sources: Il blog di Costanza Miriano http://www.aleteia.org/it/stile-di-vita/contenuti-aggregati/la-logica-del-pesce-spada-5800168297332736
Benjamin Netanyahu - בנימין נתניהו Politico --  i Bildenberg NATO continuano a bombardare! TU CHE COSA PUOI FARE? ] La Croce Rossa non riesce a consegnare gli aiuti umanitari a Lugansk per i bombardamenti
La Croce Rossa non riesce a consegnare gli aiuti umanitari a Lugansk per i bombardamenti. Oggi il Comitato Internazionale della Croce Rossa non è riuscito a distribuire gli aiuti umanitari a Lugansk per i bombardamenti.
E' indicato in un comunicato dell'organizzazione.
Alla Croce Rossa hanno sottolineato la necessità urgente di assistenza umanitaria alla popolazione in difficoltà.
Da venerdì nel Donbass è in vigore il cessate il fuoco. Tuttavia entrambe le parti si sono accusate a vicenda del proseguimento di azioni militari.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/La-Croce-Rossa-non-riesce-a-consegnare-gli-aiuti-umanitari-a-Lugansk-per-i-bombardamenti-1019/
    Russia, a Pskov arrestata una spia estone 21:49
La Croce Rossa non riesce a consegnare gli aiuti umanitari a Lugansk per i bombardamenti 21:28
La liberazione dei filorussi prigionieri di Kiev può subire ritardi 21:20
Ex ostaggio francese dei ribelli siriani riconosce suo sequestratore 21:17
Il premier della Slovacchia chiede il rinvio delle sanzioni UE contro Mosca 20:46
Marine Le Pen apprezza il "modello economico patriottico" di Putin 20:15
"La UE deve rinunciare alle sanzioni contro la Russia" 19:39
La Croce Rossa pronta a collaborare nella consegna degli aiuti umanitari russi nel Donbass 19:18
Discussa da Putin e Poroshenko la situazione in Ucraina 19:09
===============
I BILDENBERG SONO DEI TRADITORI, DEI CRIMINALI PERICOLOSI, SATANISTI DEL SISTEMA USURCRATICO ROTHSCHILD, LORO HANNO DISPERATO BISOGNO DI UNA GUERRA MONDIALE PER NON FARE CROLLARE IL FONDO MONETARIO! ORMAI MENTONO SU TUTTO! ] Il Cremlino può pubblicare la telefonata tra Putin e Barroso. Vladimir Chizhov. L'amministrazione della presidenza della Russia è pronta a pubblicare il contenuto della conversazione telefonica tra Vladimir Putin e il presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso. Lo ha dichiarato il rappresentante della Russia in Europa Vladimir Chizhov.
Nella giornata di ieri il quotidiano italiano La Repubblica aveva scritto che Putin ha avuto una conversazione telefonica con il presidente Barroso, in cui affermava che "se avesse voluto, avrebbe potuto prendere Kiev in 2 settimane."
A sua volta il sottosegretario alla presidenza russa Yury Ushakov ha affermato che le parole del capo di Stato russo sono state estrapolate dal contesto. Secondo il Cremlino, la divulgazione dei dettagli della conversazione telefonica da parte del presidente della Commissione Europea "è scorretta e al di fuori della prassi diplomatica."
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_02/Il-Cremlino-puo-pubblicare-la-telefonata-tra-Putin-e-Barroso-9661/
Rispondi · Mi piace · 1 · Segui post · 2 settembre alle ore 18.01
Carmine Zaccaria · Top Commentator · Napoli
La partecipazione dell'Italia, se confermata, alle manovre NATO ai confini della Russia è un fatto gravissimo. Mogherini si barcamena e non fa una bella figura. Renzi non si pronuncia? Non parla? Vogliamo sentire la sua voce. Basta controfigure! Riserviamole alle sale cinematografiche. Portare l'Italia in guerra contro la Federazione Russa è una Follia! Ci avviciniamo pericolosamente a questo. In Ucraina, per le esercitazioni, è stata scelta Leopoli. La scelta non è casuale. La Polonia spinge in questa direzione provocando la Russia. Aspettiamo di conoscere la risposta della Federazione Russa a questa ulteriore provocazione. Due le opzioni. Se la Russia reagirà l'accuseranno di voler allargare il conflitto. Se la Federazione Russa dovesse tacere (non credo proprio) rischierebbe di perdere il consenso diffuso di cui gode nel Mondo. Questo è il Gioco, il Grande Gioco! Come sempre studiato in uffici lontani dal suolo europeo, come in passato. Oggi il Gioco sta sfuggendo di mano ad attori importanti. L'America in primo luogo. In Europa alcuni paesi si lasciano prendere la mano e scherzano con cose più grandi di loro. Dovrebbero tornare nel Cortile di Casa. Dove sono abituati a stare e a portare avanti la loro politica di bottega. La Russia di certo saprà calibrare le sue reazioni. Aspettare per vedere. Il Grande Gioco è solo all'inizio!
Rispondi · Mi piace · 16 · Segui post · 2 settembre alle ore 22.40
Giovanni D'Aprile · Segui · Lavora presso Unione Generale del Lavoro
per far cessare la crisi ci vorrebbe Berlusconi, quello si che adesso metterebbe a tacere la società Obama/Merkel & C.
Rispondi · Mi piace · 1 · 2 settembre alle ore 22.52
Artem Hundzilovich · Top Commentator · Pescara
Stranamente l'America accuso la Russia di tentata invasione quando un plotone russo si mobilitò a 700km dal confine ucraino. Mi sorge sempre un sorriso spontaneo quando leggo "separatisti filorussi" e non leggo mai "nazisti filoucraini". Purtroppo i riflettori dei mass media sono e saranno sempre puntati su una sola delle parti, ma la situazione non è mai statica...
Rispondi · Mi piace · 12 · 2 settembre alle ore 22.54
Carmine Zaccaria · Top Commentator · Napoli
Artem Hundzilovich Dobbiamo riconoscere che l'errore è stato lasciar fare. Personalmente ho lanciato questo allarme da molti anni nei congressi mondiali della Stampa Russa ritenendo la Guerra Mediatica importante. Come è più dei conflitti regionali.
Rispondi · Mi piace · 6 · 2 settembre alle ore 23.10
Vedi altri 9 post
Lina P Meniaikina · Top Commentator
quello che vogliono gli USA e UE che la Russia metta in fila tutti i filorussi dell'Ucraina, gli dica di depositare gli armi e mettersi nelle fosse e alla fine faccia sparare alla testa di ognuno di loro per sicurezza che siano morti. a questo punto tanti applausi dai partner europei e americani, tanti complimenti per la democrazia e niente sanzioni. amici come prima. ma in ucraina sono i nostri fratelli cugini, i nostri nonni e bisnonni, le nostre case. l'europa vuole che fratricidio in ucraina continui? ho questa impressione
Rispondi · Mi piace · 15 · Segui post · 1 settembre alle ore 21.16
Gabriele Fabbro · Top Commentator · Impiegato presso Arma dei Carabinieri
Chissà perché ovunque l' america metta zampino (vedi libia dopo gheddafi e tanti altri paesi) li scoppia la guerra.
L' ukraina e solo l' ennesima vittima di questi arroganti americani con regia UE
Rispondi · Mi piace · 9 · Modificato · 2 settembre alle ore 0.43
Carmine Zaccaria · Top Commentator · Napoli
Lina P Meniaikina, Si! L'Europa vuole recidere le radici dei fratelli slavi. In particolare dividere gli Slavi Orientali, i cittadini della Russia, della Bielorussia e dell'Ucraina. Molte ONG hanno lavorato a questo, alla divisione di questi popoli fratelli. Lina, cosa sanno gli occidentali di tutto questo? Cosa percepiscono di quelle voci, di quegli occhi, di quel pianto. Personalmente dopo 25 anni con loro, con voi, comincio a capire qualcosa. I comportamenti degli europei, l'indifferenza davanti alla morte mi lasciano senza parole. Che Dio non li perdoni!
Rispondi · Mi piace · 7 · 2 settembre alle ore 23.54
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
quello che Bildenberg massone jAbULLoN 322 kerry, non vuole vedere è LA SOVRANA DETERMINAZIONE DEI POPOLI RUSSOFONI.. IL FATTO CHE, LA RUSSIA SI VUOLE ANNETTERE DELLE NAZIONI? QUESTO NON HA NESSUN FONDAMENTO! LA Verità DI FONDO è CHE, SENZA GUERRA mondiale, IL FMI Spa FED BCE, DI USUROCRAZIA ROTHSCHILD? CROLLEREBBE! NOI DOBBIAMO MORIRE TUTTI PER L'IMPERO ROTHSCHILD BILDENBERG! Ma è quanto basta per provocare la Russia su quella che resta la sua linea rossa, ossia evitare l'accerchiamento della Nato. Del resto se Mosca è intervenuta in Crimea, annettendola, e nell'est ucraino è prima di tutto per evitare che Kiev entri nell'Alleanza, come ha dichiarato invece di voler fare nei giorni scorsi rinunciando alla sua neutralità.
Rispondi · Mi piace · 4 · 3 settembre alle ore 6.58
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Carmine Zaccaria Benjamin Netanyahu. -- i Bildenberg NATO continuano a bombardare! TU CHE COSA PUOI FARE? ] La Croce Rossa non riesce a consegnare gli aiuti umanitari a Lugansk per i bombardamenti. La Croce Rossa non riesce a consegnare gli aiuti umanitari a Lugansk per i bombardamenti. Oggi il Comitato Internazionale della Croce Rossa non è riuscito a distribuire gli aiuti umanitari a Lugansk per i bombardamenti.
E' indicato in un comunicato dell'organizzazione.
Alla Croce Rossa hanno sottolineato la necessità urgente di assistenza umanitaria alla popolazione in difficoltà.
Da venerdì nel Donbass è in vigore il cessate il fuoco. Tuttavia entrambe le parti si sono accusate a vicenda del proseguimento di azioni militari.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_06/La-Croce-Rossa-non-riesce-a-consegnare-gli-aiuti-umanitari-a-Lugansk-p... Altro...
Rispondi · Mi piace · 2 secondi fa
Vedi altri 5 post
Alberto Ancillotti · Top Commentator
Il portavoce dell'osce che controlla i movimenti alla frontiera Ucro Russa, ha proprio l'altro giorno affermato, di non avere prove concrete di una partecipazione di truppe russe in ucraina Dopo la ridicola esibizione di foto satellitari in cui nella stessa didascalia (vedi Repubblica)era scritto che erano state scattate a 50Km ad est della frontiera,quindi nel territorio russo!!,Kiev continua a raccontare le solite balle per giustificare la vergognosa disfatta su tutti i fronti delle sue truppe e dei battaglioni privati filonazisti degli oligarchi, pur essendo in superiorità numerica di 10a1, Si dimostra talmente un armata brancaleone questa dei fascisti, che la Russia non ha nessuna necessità di un intervento diretto, bastano ed avanzano I russi ucraini ed i volontari accorsi da ogni parte,russia naturalmente compresa ,i rifo... Altro...
Rispondi · Mi piace · 109 · Segui post · Modificato · 1 settembre alle ore 9.27
Giorgio Appendino · Top Commentator · Tecnico Commerciale presso Aggiungi ora di me stesso.
la paura di Tusk. è reale. nel '39 l'europa è stata a guardare sdramatizzando quello che Hitler stava facendo in Polonia. Tu stai ragionando come nel '39. Se i filorussi stanno male in Ucraina vadano in Russia come hanno fatto i nostri italiani dell'Istria passata sotto i comunisti di Tito. Ma secondo me al Sig. Putin non basterebbe, lui vuole riprendersi i paesi dell'ex patto di Varsavia, sii lungimirante.
Rispondi · Mi piace · 51 · 1 settembre alle ore 11.37
Emiliano Ricciardi · Segui · Top Commentator · Studente presso Polemikì Aeroporìa
Chi sta aiutando i ribelli con armi ??Capisco che gli Usa cercano sempre guerre e sono stati loro a scatenarla ma anche i Russi non sono da meno
Rispondi · Mi piace · 21 · 1 settembre alle ore 11.44
Alberto Ancillotti · Top Commentator
Giorgio Appendino Concordo il pericolo è reale, le bandacce di Kiev sono l'eredi proprio di Bandera e di quei nazisti che andavano fermati allora , nel Donbass è ancora viva la memoria dei massacri da loro commessi ed i 24 milioni di morti causati proprio ai russi come loro ,per questo hanno preso le armi Capisco che ai fascisti come te bruci ancora la sconfitta di Stalingrado e la bandiera rossa sopra Berlino e quindi anche se non c'è piu' l'Urss ,il russo è sempre il nemico viscerale ma dovete rassegnarvi ,anche se siete passati armi e bagagli con l'americani ,anche questa volta non avete scelto un alleato che possa durare e mi sa che nel Donbass un'altra vostra Stalingrado è in arrivo
Rispondi · Mi piace · 49 · Modificato · 1 settembre alle ore 11.59
Vedi altri 104 post
Manuel Fantoni · Segui già · Top Commentator · Scuola Hokuto Gemmy
Attenzione, il criminale e signore della guerra ucraino, Igor Kolomoski, starebbe progettando di far saltare la diga di Zaporozhe, qualora le milizie della Novorossia nella loro controffensiva riuscissero a prendere la città. Ciò causerebbe decine di migliaia di morti (sarebbe la più grande strage di questo tipo della storia, più del disastro dello tsunami del 2004) ed inoltre stà pensando di sabotare la centrale nucleare proprio di quella zona per poi dare la colpa di tutto ai patrioti del Donbass....attenzione, avvisiamo già adesso, che se tutto ciò dovesse succedere, non potrà essere attribuita la colpa ai "miliziani filorussi" ... chi può lo condivida .....smascheriamo in anticipo il suo piano criminale in modo che non lo possa attuare.... http://lifenews.ru/news/139291
Rispondi · Mi piace · 1 · Segui post · 2 settembre alle ore 0.13
Lorenzo Nava · Segui · Top Commentator · Tbilisi
Oh Fantoni, che fine avevi fatto? che fine ha fatto "Il Cosacco" ? )
Rispondi · Mi piace · 1 · 2 settembre alle ore 9.15
Robert Rossi · Top Commentator · Udine
l'Ucraina vuole l'UE (o meglio gli USA hanno fomentato e finanziato la rivolta per allargare la NATO fin sotto casa di Putin), peccato che molti in UE non solo non ne vogliono sapere dell'Ucraina, ma sbatterebbero fuori volentieri anche altri stati parassiti come la Romania... cmq che ridere, l'UE che sanziona se stessa... non era mai capitato!
Rispondi · Mi piace · 67 · Segui post · Modificato · 1 settembre alle ore 9.17
Lorenzo Nava · Segui · Top Commentator · Tbilisi
Parassita ci sarai te, hai presente quanti investimenti sono andati in Romania? hai presente le materie prime che ha la Romania? Sei sempre libero di sbattere fuori te stesso dall'UE pero se ti cosi ribrezzo no? Magari dove il razzismo e piu ben accetto.
Rispondi · Mi piace · 28 · 1 settembre alle ore 12.19
Edoardo Fontana · Top Commentator · Università degli Studi di Milano
E secondo quale logica la Romania sarebbe uno stato parassita? Secondo quali dati?
Illuminaci.
Rispondi · Mi piace · 17 · 1 settembre alle ore 12.28
Giulio Cavinato · Top Commentator · Area Sales Manager presso Sales Area Manager
Robert, concordo in parte. Direi che però la Romania è un paese che fa buoni progressi economici e insieme alla Polonia forse sono quelle che "valeva la pena includere nell'UE". L'Italia ha un ottimo interscambio con questo paese, quindi ci andrei cauto. Altri paesetti piccoletti dell'attuale UE secondo me non meritavano l'ingresso: rep.ceca,slovacchia, baltici,croazia, ungheria. Tra le altre cose gli ungheresi ne hanno le palle ben piene dell'Europa(e come dargli torto).
Rispondi · Mi piace · 12 · 1 settembre alle ore 13.35
Vedi altri 62 post
No sanctions against Russia - нет санкций против России
https://www.youtube.com/watch?v=U1SPc8jxAEM Se tra i separatisti ci sono volontari francesi (l'informazione è assolutamente verificata http://www.francetvinfo.fr/monde/europe/manifestations-en-ukraine/ukraine-qui-sont-les-quatre-francais-partis-se-battre-avec-les-separatistes-pro-russes_680527.html), non si capisce perché non ci debbano essere volontari russi, ovviamente in numero enormemente superiore. D'altra parte, con le forze di Kiev combattono ugualmente non solo, ufficialmente, 'consiglieri militari' USA, ma anche volontari stranieri, la differenza è che molti sembra siano piuttosto ben pagati... Inoltre, la maggior parte delle forze di Kiev è costituita da volontari, in parte appartenenti a organizzazioni neonaziste, in parte sponsorizzati da alcuni oligarchi ucraini, tutti frettolosamente arruolati nei ranghi della provvidenzialmente rinata 'Guardia Nazionale'. Il battaglione Donbass è per l'appunto una di queste unità di volontari, analogamente al famoso battaglione Dnepr, filmato mentre sparava, a sangue freddo, a civili disarmati. L'esercito regolare, fin dalle prime fasi del conflitto, si è dimostrato decisamente inaffidabile nello sparare sui propri connazionali. Alcune unità sono passate per intero dall'altra parte, altre si sono semplicemente dissolte, come dimostrano, ancora adesso, le centinaia di soldati ucraini scappati in Russia nelle ultime settimane.
Rispondi · Mi piace · 35 · Segui post · Modificato · 1 settembre alle ore 9.57
Lorenzo Nava · Segui · Top Commentator · Tbilisi
E grazie Marie Lepen e Fronte Nationale appoggiano la linea putiniana. Ummm ancora con questa storia dei nazisti? sai che c'e una conferenza promossa da Dugin in questi giorni proprio in Crimea? e sai dall'Italia chi e stato invitato? Ta-daaaa Forza Nuova e Lega.
Rispondi · Mi piace · 12 · 1 settembre alle ore 12.21
Ion Nintus · Top Commentator
Lorenzo Nava http://davidduke.com/
Rispondi · Mi piace · 3 · 1 settembre alle ore 14.56
Davide Ronchi · Top Commentator · Milano
Lorenzo Nava lasciamo perdere, in Italia sia i comunisti che i nazisti sostengono putin, buona occasione per mandare tutti i estremisti via, affinche certi partiti spariscono anche in Italia
Rispondi · Mi piace · 8 · 1 settembre alle ore 15.00
Vedi altri 22 post
Massimo Genero · Lavora presso TurboCare
Secondo il mio parere, la Russia sta usando le minoranze russe dell'Ucraina per destabilizzare la zona e arrivare alla creazione di un nuovo stato la cosiddetta "Nuova Russia". Ogni ex Repubblica Sovietica ha minoranze russe più o meno consistenti. Secondo questo ragionamento, si dovrebbero creare gradualmente tante "Nuove Russie". Purtroppo con i Russi è spesso difficile ragionare e a maggior ragione negoziare. Se si concede loro un dito si prendono il braccio e di più. Hanno tutto il mondo civile (o quasi) contro e si ostinano a voler avere ragione. Purtroppo l'unico modo per farsi sentire è colpirli dove ora loro ci tengono di più. Cioè escluderli dal mondo occidentale, confinandoli a corteggiare di nuovo i cinesi, i cubani, ecc. Quindi personalmente sono a favore di nuove sanzioni, embarghi, essendo la maggior parte di quanto venduto in Russia di provenienza o progettazione occidentale.
Rispondi · Mi piace · 28 · Segui post · 1 settembre alle ore 9.28
Antonio Caperchio · ITIS Augusto Righi Napoli
Il colonialismo e' al termine, 500 anni da predatori, questo e' la superiorita' occidentale?
Con le scarse risorse a disposizione?
Rispondi · Mi piace · 10 · 1 settembre alle ore 9.46
Robert Rossi · Top Commentator · Udine
quale sarebbe il mondo civile??? quello degli USA che hanno disseminato il mondo con decine di guerre e colpi di stato forse??? Ma non siamo ridicoli per favore! "Purtroppo con i Russi è spesso difficile ragionare" eh già, i russi non vogliono essere uno stato vassallo/servo degli USA come tutti gli stati UE, che cattivoni questi russi! Nel caso non te ne sia accorto, siamo NOI ad avere bisogno della Russia, non il contrario... "confinandoli a corteggiare di nuovo i cinesi" questa perla poi... si commenta da se...
Rispondi · Mi piace · 51 · Modificato · 1 settembre alle ore 9.54
Antonio Sanna · Segui · Top Commentator · Università degli Studi di Cagliari
Robert Rossi L'economia russa si basa in larghissima parte sull'esportazione di combustibili fossili, minerali ed armamenti. Togliili il mercato europeo o americano e la russia crepa, a meno che non rivolga al mercato cinese.
Peccato che cina e russia si fidino tra loro ancor meno di quanto si fidino tra loro USA e russia.
Rispondi · Mi piace · 14 · 1 settembre alle ore 10.30
Vedi altri 36 post
Cesare Biraschi
Sinceramente non mi interessa chi ha fomentato chi e fare cosa, lascio le analisi politiche ad altri, quello che non mi va giù e leggere che non ci sono truppe russe in Ucraina; sono mesi che ogni volta che l'ATO (forze Ucraine antiterrorismo) si avvicinano allo sbaragliare i "filorussi-terroristi", arrivano rinforzi in uomini e mezzi sofisticati da parte di Mosca per evitare una disfatta dei filorussi che Putin (lo zar) non sopporterebbe; adesso sono entrati direttamente con l'esercito e se qualcuno non ci crede può prendere la macchina o l'aereo (la strada ve la indico personalmente) ed andare a vedere di persona i carri T90 in dotazione all'esercito russo con le insegne di Mosca nelle città Ucraine. Come possono dei "poveri filorussi" le cui schiere sono formate anche da ex galeotti, mercenari pagati 200 dollari al giorno, so... Altro...
Rispondi · Mi piace · 27 · Segui post · 1 settembre alle ore 12.12
Aurelio Boschi · Top Commentator · Licenza terza media
Per dire cazzate ti pagano ?

Lorenzo Nava · Segui · Top Commentator · Tbilisi
Finalmente! sono settimane che dico che i carri presenti sono T90, mentre in Ucraina sono , o erano, fabbricati i T70. Basta quella come dimostrazione
Rispondi · Mi piace · 8 · 1 settembre alle ore 18.46
Cesare Biraschi
Aurelio Boschi perchè non vai in Ucraina a vedere? magari ti fai una cultura è!

Egidio Cavallini · Top Commentator · Verona
comunque la pensiate, la crisi ucraina ha messo in luce come tutti noi non si viva in una democrazia. noi cittadini non contiamo nulla, nessuno ci interpella e non siamo tenuti in alcuna considerazione. poche decine di politici magari massoni o corrotti, decidono, sulla nostra testa e sulla nostra pelle che tizio ha ragione e caio ha torto. decidono sanzioni che noi paghiamo, decidono se un paese deve o non deve far parte di una organizzazione facendoci subire le conseguenze, decidono della pace e della guerra ma mandando noi ad uccidere e a morire. comunque la pensiate sull'ucraina, dovremmo ribellarci a questo sistema di potere votando conseguentemente alle prossime elezioni. subiamo una informazione corrotta e fasulla che ci priva del diritto ad un giudizio motivato ed etico. comunque la si pensi, ribelliamoci.